/ Savona

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Savona | 04 agosto 2020, 19:00

No al taglio dei parlamentari, il 6 agosto a Savona l’assemblea plenaria del Comitato Democrazia Costituzionale

Appuntamento alle ore 17.30 nei giardini della SMS Serenella

No al taglio dei parlamentari, il 6 agosto a Savona l’assemblea plenaria del Comitato Democrazia Costituzionale

"Giovedì 6 agosto alle ore 17.30 nei giardini della SMS Serenella di Savona, si riunirà l’assemblea plenaria del Comitato Democrazia Costituzionale per discutere delle iniziative sul prossimo referendum". Si apre così la nota stampa diffusa da Maria Gabriella Branca a nome del Comitato per il No al taglio del Parlamento.

"Il Parlamento, nella nostra Costituzione, è il perno del sistema democratico, perché siamo una Repubblica parlamentare - prosegue BrancaUna legge di riforma costituzionale sul taglio dei parlamentari è stata approvata con leggerezza e senza comprenderne le ragioni, solamente per assecondare quel filone dell’antipolitica che tanto ha fatto strage dei nostri Diritti in questi ultimi anni. Al cittadino viene fatto credere che vengano eliminati chissà quali privilegi dei politici, mentre nessuno si è premurato di spiegare che in realtà si stanno solo tagliando i nostri diritti: la nostra capacità di esprimere attraverso il voto quale indirizzo politico dare al Paese, quale Italia vogliamo che venga realizzata anche per i nostri figli e nipoti".

"La riduzione dei parlamentari è un tema emerso molto spesso nelle proposte di riforma del nostro assetto istituzionale. Poteva anche essere un argomento del riordino delle istituzioni, unitamente ad altre riforme concrete, ma affrontato in questo modo, non è che uno sfregio irreversibile alla nostra Carta Costituzionale. I costi per l’esercizio della democrazia, non possono e non devono essere considerati superflui, né da tagliare:  risultano essenziali per fare funzionare la rappresentanza dei cittadini. Semmai è da rivedere la legge elettorale, in modo che vi sia corrispondenza tra il sentire del popolo e le persone che vanno in quel Parlamento a rappresentarle".

"Ritorniamo ad una legge chiara che renda protagonista ognuno di noi delle scelte politiche che verranno compiute, facciamo in modo che si torni a credere nella nostra democrazia, che ogni cittadino con il proprio voto possa scegliere la persona che meglio lo rappresenta, senza i nominati indicati dai partiti. Ed è questa la ragione per cui occorre opporsi al taglio del nostro Parlamento: tagliando il Parlamento i cittadini saranno meno e peggio rappresentati. Questo taglio puro e semplice non fa risparmiare nulla e mette in discussione l’architrave della democrazia" concludono infine dal Comitato per il No al taglio del Parlamento.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium