/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 14 agosto 2020, 17:22

Incendio chiesa a Cairo: indagano i carabinieri. Il sindaco Lambertini: “Potrebbe non essere doloso”

Il rogo si è sviluppato intorno alle 14.30. Il primo cittadino: "Gli uomini dell'Arma hanno visionato le telecamere e non hanno rilevato nulla di significativo"

Foto tratta dalla pagina facebook dell'ex sindaco Fulvio Briano

Foto tratta dalla pagina facebook dell'ex sindaco Fulvio Briano

"Non credo che si tratti di un incendio doloso. I carabinieri hanno visionato tutte le telecamere e non hanno rilevato nulla di significativo". Il sindaco di Cairo Montenotte, Paolo Lambertini, è intervenuto così in merito al rogo che si è sviluppato intorno alle 14.30 nella chiesa di San Lorenzo nel pieno del centro paese.

"Sembra che tutto sia partito dalla navata della vecchia sacrestia, poi si è spostato a sinistra e ora sta colpendo la navata centrale. I vigili del fuoco sono al lavoro ma sta ancora bruciando ed è messa male, ci sono tutte le travi rotte. Non ci voleva" ha continuato il primo cittadino cairese.

Sono sette, in questo momento, le squadre impegnate nelle operazioni di spegnimento del rogo che, a partire dalle 15 di oggi, ha iniziato a divorare la chiesa di San Lorenzo, in pieno centro a Cairo Montenotte.

Tempestivo l'arrivo, per prime, di due squadre provenienti rispettivamente da Cairo Montenotte e da Savona, alle quali si sono affiancate in breve tempo altre tre squadre provenienti tutte da Savona e dotate di Autoscala, di Piattaforma Aerea e di un Furgone. A stretto giro sono arrivate anche due squadre di volontari dal vicino Piemonte, dai distaccamenti di Ceva e di Carmagnola.

Le operazioni di spegnimento delle fiamme saranno ancora lunghe e, vista l'ubicazione della chiesa, stanno impegnando i numerosi Vigili del fuoco coinvolti su due fronti, lato fiume e lato centro storico.

Fortunatamente non si registrano persone ferite, ustionate o intossicate, anche se il servizio di emergenza sanitaria ha inviato sul posto un'automedica di supporto.

Domani, però, sarà il momento del via alle indagini sulle cause scatenanti dell'incendio e sulla conta dei danni. Fin da ora, a quanto hanno potuto osservare le squadre sul posto, sembra che il tetto della chiesa sia gravemente danneggiato.

Sul posto i pompieri piemontesi hanno fatto giungere anche una piattaforma aerea tridimensionale, la quale permette interventi nei piani alti degli edifici in centri urbani dove le strade sono difficilmente raggiungibili dalle autoscale. Le maggiori difficoltà che incontrano i Vigili del fuoco, al momento, sono infatti legate al raggiungimento del luogo dell'intervento.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium