/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 16 settembre 2020, 14:40

Badano (M5s): "Lucia Azzolina è a Roma a lavorare, non deve certo venire a spostare i banchi di scuola a Finale Ligure"

L'ex consigliere comunale ed esponente del Meetup cittadino traccia un bilancio sulle scuole finalesi

Badano (M5s): "Lucia Azzolina è a Roma a lavorare, non deve certo venire a spostare i banchi di scuola a Finale Ligure"

Davide Badano, a nome del Meetup Amici di Beppe Grillo del Finalese, replica alle considerazioni del consigliere comunale di Finale Ligure Marinella Geremia in merito alle scuole cittadine: "Se volete sapere che fa la Ministra Azzolina, sicuramente non è a fare campagna elettorale, ma è a Roma a lavorare. E se una Consigliera Comunale si aspetta che la Ministra venga a montare i banchi e a sanificare le scuole non credo che abbia un gran senso delle Istituzioni, perché compito della Ministra dell’Istruzione è lavorare per dare le risorse economiche ai Comuni, alle Province e alle Regioni.

E Finale Ligure ha ricevuto 40.000 € dal Ministero. Ma è bene ricordare che da gennaio sono stati stanziati circa 7 miliardi di € : tra cui 1,5 miliardi nel “Decreto Rilancio”, 180 milioni nel “Decreto Cura Italia”, per tablet e pc per tutti gli studenti e soprattutto per quelli meno abbienti, per la didattica a distanza e per la formazione dei docenti. Sono stati garantiti gli esami di maturità in presenza e non.

1 miliardo di fondi PON sono andati all’edilizia leggera, al digitale, alla formazione, al supporto amministrativo alle scuole. Per l’edilizia scolastica sono stati sbloccati 798 milioni di € e altri 332 arriveranno a breve. A questi si aggiungono gli 885 milioni per l’edilizia delle scuole di secondo grado. Ulteriori 2,9 miliardi, per la ripresa a settembre, sono serviti a garantire la necessaria sicurezza a studenti e personale scolastico, per acquistare materiali per l’igiene, per adattare gli spazi, innovare la didattica e migliorarla per gli studenti con disabilità. Tra tutti gli interventi c’é anche la fornitura di 2,4 milioni di nuovi banchi monoposto. Arriviamo così a toccare quota 7,5 miliardi di investimenti contro i circa 8,5 miliardi di tagli alla scuola dei precedenti Governi di Centrodestra con la Lega... Ve la ricordate Maria Stella Gelmini? La Lega fa finta di dimenticarsi e addirittura strizza l’occhiolino ai nuovi negazionisti del covid-19, ma bisogna ricordare che da inizio anno abbiamo affrontato, a livello nazionale, una pandemia mondiale, e ringrazierò sempre che a capo del Governo Italiano c’era e c’è tutt’oggi il Presidente Giuseppe Conte che si è preso la responsabilità di condurre la nazione fuori dal tunnel. Non immagino e non voglio immaginare cosa sarebbe successo con a capo del Governo il “Capitone Verde”. Quello che già a Febbraio 2020 voleva riaprire tutto per poi tornare sui suoi passi a seconda di cosa dicevano i sondaggi.

Il Governo ha accettato la sfida di aprire le scuole il 14 settembre. Data indicata dai Presidenti di Regione e non dal Governo. Ebbene, il 14 è arrivato e con tutte le difficoltà e i ritardi del caso, le nostre ragazze e i nostri ragazzi, a scuola ci sono finalmente tornati. Con buona pace di tutti i detrattori e i più drammatici pronostici disfattisti di chi nulla fa! Dalle opposizioni, dopo mesi di argomentazioni di alto livello, come i banchi con le rotelle, ora cosa dobbiamo aspettarci? Ah! si l’assenza dei professori … un male cronico della scuola, covid o no. I professori sono mancati tutti gli anni.

Anche se, nuovamente, chi critica si dimentica che se non ci sono i professori, oggi, è perché nessuno, negli anni precedenti, li ha assunti, mentre l’attuale Ministro di personale della scuola, tra docenti e personale ATA, ne assumerà circa 78.000 e sul sito del Ministero sono pubblicate le graduatorie dei 70.000 supplenti e personale ATA assunti a tempo determinato per fronteggiare l’emergenza. Ora, così come nella prima fase della pandemia, mossi da spirito di alto sacrificio e abnegazione, Medici, Infermieri, Operatori Socio-Sanitari, Vigili del Fuoco, Carabinieri, tutte le Forze di Polizia e i Volontari del Soccorso, si sono sacrificati, a rischio della loro vita e qualcuno, purtroppo, la sua vita l’ha pure persa, per salvare quella di migliaia di persone, coi pochi mezzi e strumenti di protezione individuale messi a disposizione dalla Regione Liguria, amministrata dal Presidente Giovanni Toti e dall’Assessore alla Sanità Sonia Viale (Lega), per combattere un nemico sconosciuto ed invisibile, oggi, con lo stesso spirito, sono chiamati, a fare ancora la loro parte, dopo la didattica a distanza ed ora in presenza, Dirigenti Scolastici, Insegnanti, Collaboratori Scolastici, tutti con lo stesso spirito di abnegazione e sacrificio per dare un luogo, il più sicuro possibile, di insegnamento ed apprendimento ai nostri ragazzi.

Naturalmente, per quanto di competenza, aiutati dal personale comunale e della Provincia e dai Volontari della Protezione Civile Comunale a cui va il nostro più grande riconoscimento di merito. Vi invito, in ultimo, a leggere la lettera aperta, scritta dalla Ministra Azzolina al personale docente e non, della scuola (CLICCA QUI PER IL LINK)".

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium