/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 27 ottobre 2020, 13:43

Guardie WWF e FIPSAS proseguono l'attività di controllo nel savonese: scoperta distesa di rifiuti abbandonati nell'entroterra di Ceriale

"La zona della panoramica di Peagna si è trasformata in luogo di scarico" spiega il coordinatore Piombo

Guardie WWF e FIPSAS proseguono l'attività di controllo nel savonese: scoperta distesa di rifiuti abbandonati nell'entroterra di Ceriale

Prosegue l’attività di controllo Venatorio-Ittico ed Ambientale delle Guardie del WWF di Savona congiuntamente con le guardie FIPSAS, sul rispetto delle norme ambientali e faunistiche in materia di tutela e salvaguardia del territorio.

In questo caso nei giorni scorsi le Guardie hanno rinvenuto in diverse aree ricadenti nel comune di Ceriale, in particolare lungo la strada panoramica di Peagna, una situazione di degrado con numerosi abbandoni di piccola e media dimensione. 

"Si è accertato che la zona della panoramica di Peagna per condotta abituale si è di fatto trasformata in luogo di scarico, deposito, ricettacolo di rifiuti. La situazione è notevolmente peggiorata rispetto ad alcuni anni fa e molti dei rifiuti stanno o sono scivolati all’interno dei Rii della Croce e della Vena" dichiara il coordinatore di Nucleo delle Guardie WWF di Savona Marco Piombo. 

"E' opportuno che intervenga da subito l'Amministrazione comunale e la zona venga dotata di sistemi di videosorveglianza atti ad individuare i responsabili di tali gesti dannosi per l'ecosistema sia boschivo che fluviale. Sono circa una dozzina i siti nell’entroterra del Comune di Ceriale scoperti dalle Guardie WWF insieme a precedenti rinvenimenti scoperti nella zona del Rio Ibà, che di fatto si sono o si stanno trasformando in vere discariche e la situazione, viste anche le mancate rimozioni di vecchi rifiuti abbandonati da anni, sta peggiorando" prosegue. 

"Nel frattempo le Guardie WWF e FIPSAS che hanno segnalato la grave situazione in cui versa la zona della panoramica al Comune di Ceriale, attenderanno riscontri circa i provvedimenti da intraprendere per azioni di rimozione e bonifica dei siti interessati" conclude. 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium