Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Economia

Economia | 03 novembre 2020, 16:20

Be4 Innovation, la risposta made in Asti per fronteggiare l’emergenza sanitaria

Il mondo intorno a noi sta affrontando una transizione produttiva ed economica che ricade anche nella sfera sociale. I cambiamenti sono strettamente collegati a quella che da anni, ormai, prende il nome di «industria 4.0».

Be4 Innovation, la risposta made in Asti per fronteggiare l’emergenza sanitaria

Il mondo intorno a noi sta affrontando una transizione produttiva ed economica che ricade anche nella sfera sociale. I cambiamenti sono strettamente collegati a quella che da anni, ormai, prende il nome di «industria 4.0». A questa trasformazione – più o meno – programmata, si aggiunge la contingenza: l’emergenza sanitaria da Covid-19 a cui le PMI italiane non erano affatto preparate ma che dovranno fronteggiare.

In questo quadro generale di trasformazione, alle piccole e medie imprese è richiesto un grado di consapevolezza molto alto, necessario a cogliere le occasioni e le agevolazioni, oggi più che mai necessarie. Spesso, però, all’interno di un’impresa a conduzione familiare mancano due fattori chiave: il tempo per raccogliere le informazioni necessarie e le competenze per cogliere queste occasioni.

Per questo, diversi anni fa, nasce ad Asti Be4 Innovation, con l’ambiziosa volontà di diventare il punto di riferimento per le aziende del Nord Ovest, in ambito finanza agevolata, industria 4.0 e consulenza strategica d’impresa.

Be4 Innovation nasce principalmente per aiutare le imprese italiane a muoversi nell’intricato mondo di agevolazioni e sgravi fiscali, per favorire lo sviluppo di un futuro in digitale nelle aziende italiane. A fondarla sono stati Gabriele Zanon e Rita Pierandrea, sua moglie.

Alle spalle, esperienze nazionali e internazionali, anche all’interno di multinazionali, che hanno permesso a entrambi di maturare competenze oggi più che mai richieste dalle aziende che mirano alla digital transformation. Il team è composto da una parte “stabile” specializzata in contabilità e consulenza legale, e da una fitta rete di partner, composta da 18 professionisti certificati.

Da quest’anno, oltre alle attività di consulenza, Be4 Innovation si occupa anche di organizzare eventi di alta formazione, con il progetto Alambicco Academy. Le opportunità per gli imprenditori sono due: partecipare al ciclo di eventi La Quintessenza del 4.0, la cui prima edizione si è da poco conclusa, o progettare insieme ai formatori un percorso creato sulla base delle esigenze della propria azienda.

Qual è il contributo che Be4 Innovation può dare alle PMI, specie in un momento come quello che stiamo vivendo?

A prescindere dall’emergenza sanitaria, “scontrarsi” con bandi e burocrazia è sempre complesso: spesso gli imprenditori perdono delle enormi opportunità solamente per mancanza di tempo da dedicare a questa attività, specie nel panorama dell’industria 4.0.

Le agevolazioni per favorire gli investimenti in Italia sono molte, basta saperle scovare. Be4 Innovation fa proprio questo! Si pone come intermediario di sostegno a tutte le aziende che vogliono approfittare di queste opportunità e programmare una trasformazione.

Concentrandoci poi sul presente, l’emergenza sanitaria non ha fatto altro che accelerare queste necessità. Da marzo ad oggi Be4 Innovation ha accompagnato diversi clienti verso una riconversione che ha permesso di mantenere invariato organico e produzione. Sono molte le imprese che hanno avuto idee valide per fronteggiare la crisi, ma la maggior parte di esse non aveva gli strumenti per metterle in atto.

Quali sono le misure a disposizione dell’impresa?

Parliamo del piano Impresa 4.0, che al suo interno racchiude credito di imposta per ricerca e sviluppo, credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentaliBonus Formazione 4.0Bando Digital Transformation. Misure sempre più richieste, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi da una parte, e all’acquisizione di nuove competenze da parte del personale dall’altra.

Un aspetto che Gabriele Zanon e Rita Pierandrea ci tengono a sottolineare. Non basta, infatti, reinventare il modo di fare business. L’empatia, l’intelligenza umana e le soft skill saranno sempre più dei fattori chiave per decidere la competitività delle aziende. L’Intelligenza Artificiale, la Block Chain, la Machine Learning e l’IoT dovranno accompagnarsi necessariamente ad una nuova idea di lavoratore 4.0.

La trasformazione digitale alla portata di tutti 

È un processo ampio e complesso. Se gestito in maniera efficace e con il giusto supporto, può rappresentare la salvezza per molte imprese oggi in difficoltà e portarle alla conquista di nuovi mercati. È importante superare l’inerzia psicologica e colmare le lacune della conoscenza, soprattutto in ambito digital. Resistere al cambiamento è un atteggiamento che contraddistingue l’essere umano; dobbiamo avere il coraggio di invertire la rotta e modificare oggi quello che ci impedisce di essere tra le aziende di domani. Non si tratta di un lancio nel vuoto, ma di una crescita programmata, che porta inevitabilmente al successo.  

 

 

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium