/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 02 aprile 2021, 10:03

Ex cantieri Mondomarine a Savona, si attende ancora la convocazione del Comitato Portuale. I sindacati: "Situazione incredibile"

Manca la nomina di un membro del collegio ministeriale, sempre in sospeso la concessione delle aree

Ex cantieri Mondomarine a Savona, si attende ancora la convocazione del Comitato Portuale. I sindacati: "Situazione incredibile"

 

"Si attende la nomina di un membro del collegio dei revisori di competenza ministeriale, sono state predisposte tutte le delibere per il comitato, è questione di giorni fissare la data per la convocazione".

Il direttore del porto di Savona-Vado dell'Autorità di Sistema Portuale Paolo Canavese è intervenuto in merito alla tanta attesa convocazione del comitato di gestione che dovrebbe definire la concessione degli ex cantieri Mondomarine di Savona.

"Devono fare alla svelta, chi deve tornare a lavorare nel cantiere ha bisogno di risposte. Sono disarmato, stanno dimostrando di avere un disinteressamento totale. Stiamo aspettando da troppo tempo" il commento di Lorenzo Ferraro, segretario Fiom Cgil.

"È una situazione incredibile, sono tre anni che i lavoratori aspettano il loro destino, è inconcepibile, è impossibile che nessuno si prenda a cuore questa faccenda se non l'imprenditore che ha investito ed è pronto a investire, non si riesce ad arrivare alla fine di questa storia. Se si continua così prima o poi i sindacati e i lavoratori non escludono iniziative" dice Franco Paparusso, segretario.

Il Comitato di Gestione di Autorita di Sistema Portuale doveva riunirsi a gennaio e poi ai primi giorni di febbraio per il rinnovo del consiglio e comunicare così il vincitore del bando, ma ad oggi non ci sono novità e quindi stanno rimanendo in standby sia le ditte che hanno partecipato alla gara (la Palumbo Superyachts attualmente concessionario provvisorio e probabilmente Monaco Marine e Mariotti) sia i 13 dipendenti che a fine anno sono stati lasciati a casa dalla stessa Palumbo per la scadenza del contratto a tempo determinato.

Lo scorso febbraio proprio i lavoratori hanno scritto una lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per illustrargli tutto l'iter e la delicata situazione dei loro posti di lavoro.

 

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium