/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 21 giugno 2018, 18:38

Liguria, cresce la quota di pneumatici comprati online

Non siamo ancora ai livello di Trentino-Alto Adige, Marche e Lombardia, ma anche gli automobilisti liguri iniziano a familiarizzare e ad apprezzare l’acquisto di gomme sui vari portali online che si stanno diffondendo in Italia.

Liguria, cresce la quota di pneumatici comprati online

Come si fa a risparmiare sull’acquisto di nuovi pneumatici? Per molti italiani, e per una quota sempre più crescente di liguri, la risposta è in Internet; anzi, è Internet, perché nel mondo dell’online si stanno diffondendo sempre più portali che propongono la vendita di gomme a prezzi convenienti, come ben dimostra il caso di Euroimport Pneumatici, che sta scalando le classifiche di gradimento degli italiani che devono sostituire gli pneumatici per la propria auto.

Decollano le vendite online. Per capire la portata di questo fenomeno, la società Idealo GmbH (noto comparatore di prezzi online con sede a Berlino) ha analizzato l’andamento dei prezzi e le manifestazioni di interesse online degli utenti nel periodo compreso tra agosto 2016 e ottobre 2017, rivelando che grazie agli strumenti digitali era possibile risparmiare dal 5 al 13 per cento sul prezzo di cartellino a seconda dei prodotti scelti.

Pneumatici sul Web anche per i liguri. Rispetto alle stime dell’anno precedente, inoltre, lo studio ha fatto emergere una maggiore attenzione degli automobilisti di tutto lo Stivale circa l’acquisto di pneumatici online, con una crescita del 10 per cento delle ricerche e delle intenzioni di acquisto online, che sono anche il segnale di una inversione di tendenza nelle abitudini dei consumatori del nostro Paese, che sempre più, per comodità e per risparmio, preferiscono procedere con lo shopping online invece che fare riferimento a gommisti o a negozi fisici.

Aumentano le ricerche dalla Liguria. Come dicevamo, anche i liguri si stanno appassionando al fenomeno, e la ricerca di Idealo attribuisce un valore di 16 punti su 100 all’attenzione dimostrata in regione verso questo canale; un dato senz’altro ancora basso, ma quasi raddoppiato nel corso di un anno e comunque superiore alla media nazionale, che si ferma sotto il 15 per cento, anche a causa della scarsissima attitudine al digitale che si registra in territori meridionali come Calabria, Sicilia e Campania, tutte al di sotto dei 9 punti.

Primo motivo, il risparmio. Lo studio del gruppo tedesco si è focalizzato in particolare sull’acquisto di gomme invernali, rivelando che utilizzare una piattaforma digitale avrebbe consentito di risparmiare in media il 42 per cento rispetto al prezzo più alto registrato durante l’anno. Anche il periodo dell’acquisto influisce sul cartellino, perché – sempre in riferimento agli pneumatici invernali, il prezzo medio online di una copertura fino a metà novembre si attesta intorno agli 80,75 euro, mentre nelle settimane centrali del mese (quelle in cui entra in vigore l’obbligo di cambio gomme) sale intorno ai 90 euro, per poi calare ancora avvicinandosi alla primavera.

L’importanza dell’affidabilità. Lo spiega in dettaglio anche Fabio Plebani, Country Manager di Idealo per l’Italia, che evidenzia il “crescente interesse da parte dei consumatori digitali per tutto quello che riguarda la sicurezza stradale” e le “intenzioni di acquisto in aumento quasi del 10 per cento per quanto riguarda gli pneumatici invernali“. Un trend che rappresenta “un ulteriore segnale del fatto che l’intero settore si sta spostando sempre di più sul mondo online”, ricordando che “è fondamentale usare gli strumenti e i canali di informazione in grado di garantire un acquisto sicuro, prodotti omologati e qualità, soprattutto quando si tratta degli pneumatici”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium