/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 06 settembre 2018, 15:58

C'è un pizzico di Loano nell'arrivo in Italia di Starbucks

Francesca Galati, ingegnere e architetto loanese, sta curando la certificazione ambientale dello store che aprirà a Milano

C'è un pizzico di Loano nell'arrivo in Italia di Starbucks

Tutto pronto per lo sbarco in Italia di Starbucks, con l’inaugurazione prevista per domani a Milano della Reserve Roastery in piazza Cordusio, prima struttura sul suolo italiano della multinazionale americana del caffè.

Una “prima” che ha tra i suoi protagonisti anche una ligure, la loanese Francesca Galati, ingegnere-architetto specializzato LEED AP, che sta curando, per il colosso USA del caffè, la certificazione ambientale dello store milanese.

Starbucks ha oltre 25 mila negozi nel mondo, ma sono solo due le Reserve Roastery attualmente operative, a Seattle e Shanghai: quella di Milano sarà la terza, la prima in Europa. La struttura, così come quelle Starbucks nel mondo, sarà certificata LEED, il sistema statunitense di classificazione dell'efficienza energetica e dell'impronta ecologica degli edifici.

Ricordiamo che Francesca Galati, secondogenita di Alberto Galati (una lunga carriera politica in consiglio comunale a Ceriale) e di Umberta "Betty" Bolognesi (che ha ricoperto varie cariche in consiglio comunale a Loano) è stata anche tra gli attuatori di "LEED for Cities" per Savona, il progetto che ha portato la "Città della Torretta" tra le eccellenze mondiali nel settore dell'equilibrio inurbazione/ambiente.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium