/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 aprile 2019, 11:13

Bilancio partecipativo ad Albenga: ha vinto il restyling della Cappelletta in via al Cimitero a Leca

Il progetto è stato il più votato. Una vittoria schiacciante accolta con un gran boato dal pubblico che, dimostrando i veri sentimenti di gioia e di partecipazione, ha applaudito all'esito delle votazioni

Bilancio partecipativo ad Albenga: ha vinto il restyling della Cappelletta in via al Cimitero a Leca

 

Si è svolta ieri sera all'Auditorium San Carlo, l’ultima riunione per il bilancio partecipativo del comune di Albenga. Il progetto più votato è stato quello per il restauro e il risanamento della Cappelletta in via al Cimitero a Leca.

Una vittoria schiacciante accolta con un gran boato dal pubblico che, dimostrando i veri sentimenti di gioia e di partecipazione, ha applaudito all'esito delle votazioni.

Ricordiamo che, con il bilancio partecipativo - progetto arrivato alla sua terza edizione e fortemente voluto dall'amministrazione Cangiano - mira a coinvolgere i cittadini nella vita amministrativa e decisionale del comune. A questo viene dedicata una cifra del bilancio comunale (gli altri anni 30 mila euro, quest’anno 40mila) chiedendo ai cittadini di fare delle proposte sul come impiegare quelle somme.

Tra i vari progetti presentati quest’anno ne sono stati ammessi 5 e si è dato poi il via alle votazioni da parte della cittadinanza.

Con 764 voti ha vinto il progetto sulla cappelletta di Leca. Spiega l’Assessore al Bilancio Paola Allaria: "La cappelletta è stata realizzata nel 1500 e fino al 1964 anno dell’allargamento della strada sorgeva aggrappata al muro di cinta di una proprietà poi abbattuta”.

L’appello che aveva lanciato Rossana Salvatico portavoce del progetto e insegnante nelle scuole elementari: “Probabilmente molti di voi non ci faranno neanche più caso, messa a spartitraffico in Via al Cimitero, ha visto passare generazioni di abitanti della nostra frazione, ha ascoltato le preghiere dei nostri nonni e bisnonni, ha raccolto e custodito le raccomandazioni e le confidenze dei nostri avi... però ora se ne sta andando, in silenzio, un pezzetto ogni giorno, tra l’indifferenza generale, eppure abbiamo il modo di cambiare le cose”.

Come “passaggio di testimone” tra amministrazione uscente  conclude l’incontro Riccardo Tomatis candidato sindaco e attuale vicesindaco di Albenga: “Il bilancio partecipativo è una delle espressioni più belle di democrazia ed è un modo per far sentire i cittadini parte delle scelte politiche della Città. Questo dimostra che la volontà di condividere le scelte con i cittadini è sempre stata una prerogativa della nostra amministrazione. Paola Allaria ha ricevuto la delega al Bilancio ed ha vissuto l’esperienza di bilancio partecipativo con grande entusiasmo e di questo le siamo tutti immensamente grati. Il progetto che ha vinto interpreta perfettamente lo spirito del bilancio partecipativo permettendo di fare un “regalo” alla città realizzando un intervento che, magari non è urgente e che quindi l’amministrazione non sarebbe riuscita a realizzare, ma che da’ un valore aggiunto alla nostra intera comunità”. 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium