/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 19 aprile 2011, 17:31

No ai CIE della Regione, Sel: “Smentita dai fatti la campagna xenofoba e allarmistica”

Leoncini, coordinatore esecutivo regionale del partito di Vendola: “Lega e PdL chiedano scusa ai cittadini”

No ai CIE della Regione, Sel: “Smentita dai fatti la campagna xenofoba e allarmistica”

“Il grande bluff della Lega Nord e delle destre che in queste settimane hanno in ogni modo alimentato la paura agitando lo spauracchio dell’invasione islamica e arrivando a ipotizzare la necessità di respingere gli immigrati con le armi, si sta sgretolando di fronte alla realtà dei fatti – spiega  Simone Leoncini coordinatore esecutivo regionale S.E.L. Liguria -  . Ad oggi in Liguria sono arrivati soltanto poche decine di immigrati, di cui la maggior parte sono in transito temporaneo verso altri paesi europei. Su circa 20 mila immigrati giunti in Italia, solo 2000 hanno espresso l’intenzione di restare sul nostro territorio".

Il segretario Sel prosegue: "E’ quindi conclamata l’incapacità del Governo nel gestire tale frangente ed è palese la pessima montatura delle destre che hanno per settimane scompostamente soffiato sul fuoco come se fossero all’opposizione. L’unico risultato è stato far crescere una xenofobia immotivata, che rischia soltanto di rendere più difficile il rapporto con gli immigrati già presenti in Italia. Lega e Pdl dovrebbero pertanto chiedere scusa ai cittadini. E’ importante inoltre che il Consiglio Regionale di questa mattina abbia bocciato l’ordine del giorno delle destre a favore di un CIE (Centro identificazione ed espulsione) in Liguria, riaffermando così un modello di gestione dell’immigrazione basato sull’accoglienza diffusa attraverso i Servizi sociali e il Terzo settore”.            

sel liguria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium