/ Attualità

Attualità | 03 marzo 2020, 15:30

Finale, la mareggiata distrugge ancora una volta la passerella della spiaggia del Castelletto

Il vicesindaco Guzzi: "Stiamo cercando di definire una progettazione differente. Purtroppo non si conclude un'emergenza che se ne creano altre"

Finale, la mareggiata distrugge ancora una volta la passerella della spiaggia del Castelletto

La mareggiata è tornata a colpire senza pietà il litorale finalese. La forza dei flutti nella giornata di ieri ha infatti causato ingenti danni, specialmente nel tratto più a levante di costa.

A pagarne le maggiori conseguenze la passerella in legno che collega la passeggiata di Finalpia con il porto di Capo San Donato, che nel suo tratto a ponente è stata letteralmente devastata. Un evento che torna a ripetersi nel tempo per ben la terza volta negli ultimi quattro anni che si va ad aggiungere ai tanti progetti di messa in sicurezza del litorale che l'amministrazione finalese vede sul proprio territorio.

"Non facciamo in tempo ad uscire da una situazione di emergenza che subito se ne verificano altre" è il primo commento del vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici, Andrea Guzzi. Il riferimento è chiaro alla situazione sull'Aurelia verso Varigotti, alla costa proprio davanti al borgo saraceno ed ai lavori nel porto.

"Per quanto concerne il caso di specie la cosa non ci stupisce, infatti stiamo cercando di definire una progettazione differente come già detto la scorsa stagione estiva, che preveda il rialzamento della passerella, ma non siamo ancora riusciti a concludere il percorso progettuale ed autorizzativo. Con le poche risorse economiche ed umane l’ufficio Tecnico , che mi onoro di presiedere, sta già facendo miracoli. Gestiremo anche questa situazione, prima occorre uscire da altre evidenti emergenze" ha quindi aggiunto Guzzi.

Per affrontare la stagione estiva intanto, in attesa di lavori ben più strutturali, si provvederà allo studio di una soluzione tampone.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium