/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 27 luglio 2020, 19:14

Finale, in arrivo i progetti per l'ampliamento delle elementari di via Brunenghi. Frascherelli: "No a disgregazione del plesso"

Il primo cittadino lascia nel cassetto l'ipotesi di riuso dell'ex Collegio Aycardi, nonostante l'incontro col Comitato Celesia. Si lavora anche sulle altre strutture di Pia e Calvisio

Immagine tratta da Google Maps

Immagine tratta da Google Maps

“Ipotesi di ampliamento della struttura esistente in via Brunenghi, per garantire maggiori spazi, maggiore funzionalità e quindi più garanzie per i nostri studenti".

E' questa l'ipotesi annunciata oggi dal sindaco Ugo Frascherelli e allo studio dalle scorsi mesi da parte dei tecnici comunali, incaricati dall’amministrazione di trovare una soluzione per permettere agli studenti il ritorno in classe nel rispetto delle norme anti Covid e scongiurando così il prosieguo di un massiccio uso della didattica a distanza.

"I tecnici incaricati stanno studiando alcune ipotesi - annuncia il primo cittadino -. Le prime presentate, ma già superate, prevedevano una nuova ala lato mare, negli spazi in parte utilizzati come area giochi. Queste prime bozze hanno però evidenziato lacune dimensionali importanti. Il ragionamento che stanno elaborando attualmente prevede un nuovo corpo sulla parte di via Brunenghi, in parte su area scolastica ed in parte sull’ex area Passeggi ora in fase di demolizione, destinata ad avere zona parcheggio e due livelli sopra di essa per il nuovo ampliamento scolastico”.

Già nella campagna elettorale dello scorso anno Frascherelli aveva lanciato l’idea dell’ampliamento con la creazione di una mensa scolastica interna ed oggi ecco i primi importanti passi verso la creazione di un percorso progettuale che dovrebbe portare al cantiere nel prossimo futuro.

Con questa iniziativa andremmo a dare risposte al Comitato Celesia - aggiungono dalla giunta finalese -, che da anni si batte per ottenere maggiori spazi destinati al loro plesso trasferito 'provvisoriamente' dall’Amministrazione Richeri nel 2012/2013, ma anche risposte in termini di una mensa interna che di certo avrebbe una qualità di servizio maggiore dell’esistente a vantaggio in primis dei giovani studenti”.

Continua il Sindaco Frascherelli, affrontando una questione che nelle scorse settimane ha animato il dibattito politico con la minoranza, la quale appoggiava apertamente l'idea portata dal comitato già citato: ”Questa mattina abbiamo incontrato alcuni rappresentanti del Comitato. Questi continuano a preferire un trasferimento presso l’ex Collegio Aycardi per avere una loro autonomia gestionale e scolastica, ma oggi per noi significherebbe un ritorno a logiche del passato. Un frazionare anziché aggregare, un dispendio di energie e risorse che invece, attraverso una struttura vicina e collegata come quella che proponiamo, seppur con la divisione specifica dei due plessi, garantirebbe una gestione più idonea agli standard di oggi, con requisiti e caratteristiche di un nuovo edificio piuttosto che l’adeguamento di uno storico, seppur nobile e meraviglioso“.

Il vice sindaco Andrea Guzzi sta seguendo il percorso progettuale e chiarisce ulteriormente: ”Prima di discutere pubblicamente della cosa volevano avere maggior materiale utile al confronto, ma le necessità legate al Covid creano una certa aspettativa nella strategia della nostra edilizia scolastica, correttamente oserei dire. E quindi ecco l’accelerata sul tema e subito un confronto ancora basato su ipotesi e bozze progettuali, ma pur sempre un utile confronto con discussioni e punti di vista differenti. Con le bozze progettuali arriveranno anche computi e stime economiche, e su queste verranno amplificati i ragionamenti, ma la logica di andare verso nuove strutture piuttosto che su adeguamenti di storici palazzi ci pare più ovvia ed adeguata". 

"Stiamo lavorando anche su strutture già esistenti - sottolinea poi Guzzi -, vedi Finalpia e Calvisio dove sono in atto proprio in questi giorni gli adeguamenti strutturali, ma laddove ci siano possibilità di nuove strutture occorre approfittarne. Faremo tutte le valutazioni necessarie: economiche, funzionali, sociali”.

Anche l’assessore al Sociale Clara Brichetto interviene sul tema:”Quanto detto da Sindaco e Vice Sindaco per quanto concerne una strategia di medio-lungo periodo. Nel breve invece si stanno ultimando le valutazioni complessive fatte su tutti i plessi. Le esigenze son chiare , ora al lavoro per fornire risposte nei prossimi giorni, in modo da concretizzare gli interventi necessari ed essere pronti per l’inizio dell’anno scolastico con tutte le misure Covid operative”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium