/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 30 settembre 2020, 11:41

Celle, ruba le offerte in chiesa, 58enne arrestato dai carabinieri: il giudice gli impone l'obbligo di dimora a Varazze

L'uomo è stato colto in flagranza dai militari dell'Arma all'interno della basilica di San Michele Arcangelo

Celle, ruba le offerte in chiesa, 58enne arrestato dai carabinieri: il giudice gli impone l'obbligo di dimora a Varazze

AGGIORNAMENTO ORE 12.13: il giudice Emilio Fois ha convalidato l'arresto e imposto al 58enne l'obbligo di dimora nel comune di Varazze. L'avvocato di Gianesini Alfonso Ferrara ha richiesto i termini a difesa. Il processo è rinviato a mercoledì 7 ottobre.

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri di Celle Ligure hanno arrestato per furto Santo Gianesini, 58enne di Varazz. L’uomo è stato sorpreso all'interno della chiesa di San Michele Arcangelo, mentre era intento a rubare il denaro contenuto nella cassetta delle offerte, utilizzando un metro estensibile con applicato un nastro adesivo.

L’arrestato non è nuovo a questo tipo di reati, infatti era già stato ripreso più volte dalla telecamere di sicurezza della chiesa mentre utilizzava lo stesso metodo per rubare le offerte dei fedeli e, pochi giorni fa, era stato identificato e denunciato.

Nel marzo del 2013 era stato arrestato dalle forze dell'ordine per aver rubato i soldi delle elemosine del convento dei Padri Domenicani di Varazze, dove era stato ospitato e in tre mesi, lui gli aveva portato via via diecimila euro, in parte spesi con una prostituta. 

Condannato a 4 anni nel frattempo era sparito ma era stato arrestato dai carabinieri di Arenzano con l'accusa di tentata estorsione ai danni di una barista di Varazze alla quale per qualche tempo aveva fatto delle commissioni.

Nella giornata di oggi è stato nuovamente sorpreso nell’atto di rubare le elemosine ed è scattato l’arresto in flagranza.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium