/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 12 dicembre 2020, 08:30

Sostituzione caldaia con lo sconto in fattura del 65% o Superbonus del 110%?

Sareco vi spiega quale sia il modo migliore per cambiare la propria caldaia e risparmiare!

Sostituzione caldaia con lo sconto in fattura del 65% o Superbonus del 110%?

L’inverno ed i mesi più freddi dell’anno si stanno avvicinando. È necessario, dunque, capire se la propria caldaia è pronta, in termini di efficienza e consumi, a soddisfare le esigenze di comfort della propria abitazione. La maggior parte degli immobili presenti nel nostro Paese sono stati costruiti tra il primo dopo-guerra e la fine degli anni 70 e, quindi, presentano bassi livelli di efficienza energetica. Proprio per questo motivo, in Italia esistono incentivi fiscali, prorogati annualmente, rivolti a chi esegue interventi di riqualificazione energetica sugli edifici.

Vediamo di analizzare l'argomento con l’Ing. Falciola della SARECO SRL, azienda specializzata nel risparmio energetico e nel riscaldamento delle abitazioni e gli incentivi fiscali attualmente in vigore.

ING. FALCIOLA PERCHE’ SOSTITUIRE UNA CALDAIA FUNZIONANTE?

Ricerche effettuate confermano che il 60 % delle emissioni di CO2 è rappresentato dai sistemi di riscaldamento degli edifici, che, nella maggior parte dei casi, sono obsoleti, inquinanti e costosi in termini di consumi. Grazie agli incentivi fiscali, l’investimento in un sistema di riscaldamento o raffrescamento più efficiente e meno inquinante, è diventato uno dei più redditizi che le famiglie oggi possono effettuare. Caldaie a condensazione, pompe di calore, pannelli solari termici o fotovoltaici possono ridurre sensibilmente la bolletta energetica di casa e, grazie anche ai vari incentivi, le famiglie possono ammortizzare l’investimento in poco tempo godendo fin da subito del risparmio sulle bollette di casa”.

QUALI SONO GLI INCENTIVI FISCALI ATTUALMENTE IN VIGORE IN CASO DI SOSTITUZIONE DELLA CALDAIA?

In questo momento, in base alla tipologia di intervento eseguito, esistono diverse detrazioni fiscali. E’ possibile infatti usufruire della detrazione 50 % per gli interventi che ricadono nel cosiddetto “Bonus Casa/Ristrutturazione edilizia”, del 65% per gli interventi che prevedono una riqualificazione energetica dell’impianto (Ecobonus) ed infine la novità del Superbonus del 110%, che è dedicata a interventi che riguardano interi edifici tali da garantire un salto di almeno due classi di efficienza energetica all’edificio stesso. Le detrazioni fiscali del 50% e del 65%, possono essere recuperate in 10 anni tramite appunto detrazioni sulle proprie imposte, mentre quella del 110% viene recuperata in 5 anni. La grande novità è stata quella di poter cedere al proprio fornitore le varie detrazioni, prevedendo quindi uno “sconto” direttamente in fattura della detrazione ceduta, consentendo così di godere dell’agevolazione immediatamente”.

CI SPIEGHI MEGLIO COME FUNZIONA LO SCONTO IN FATTURA

Lo Stato italiano ha voluto dare un’accelerazione agli incentivi fiscali legati agli interventi atti al raggiungimento di un risparmio energetico degli edifici. È quindi possibile, cedere la detrazione fiscale al proprio fornitore (SARECO SRL) che, accettandola, tramuta la detrazione in uno sconto in fattura di pari importo alla detrazione ceduta”.

IN COSA CONSISTE LA VOSTRA OFFERTA?

La nostra offerta prevede una riqualificazione dell’impianto, portandolo in classe di efficienza energetica in classe A+, sostituendo la vecchia caldaia con un apparecchio di nuova generazione a condensazione, comprensivo di cronotermostato evoluto ed installazione di valvole termostatiche (fino a 3) sui radiatori esistenti al costo totale di 3.000 euro IVA compresa “chiavi in mano”. Grazie a questa agevolazione, il cliente pagherà effettivamente solo 1.050 euro (anziché 3.000 euro), in quanto la detrazione fiscale che gli spetterebbe (pari al 65%) verrà direttamente scontata in fattura. Ovviamente nel prezzo finale sono già compresi tutti gli adempimenti necessari per poter usufruire di tale incentivo.

UN BEL RISPARMIO PER IL CLIENTE

Decisamente un bel risparmio, sia per quelle persone che rinunciavano alle detrazioni per motivi fiscali, in quanto non potevano usufruirne, i cosiddetti “incapienti”, sia per tutte le altre, che di fatto non dovranno più attendere 10 anni per recuperare il 65% della somma investita”.

COSA DEVE FARE CHI È INTERESSATO?

Il nostro ufficio è a disposizione per concordare un sopralluogo gratuito, in modo da fornirvi tutte le informazioni necessarie”.

E CHI VOLESSE USUFRUIRE DEL SUPERBONUS 110% PER SOSTITUIRE CALDAIA, QUANDO SI HA DIRITTO?

Il Superbonus 110% è valido per alcuni “lavori importanti” che riguardano l’intero edificio (villetta unifamiliare o condomini). Molti si domandano se la sostituzione della caldaia rientri a tutti gli effetti nel Superbonus 110%. La risposta è: solo in determinati casi. Il Superbonus 110% è un incentivo dedicato principalmente all’efficienza energetica dell’immobile e alla messa in sicurezza sismica. Per ottenerlo, però, ci sono vari vincoli: tra questi vi è il miglioramento di almeno due classi energetiche che dovrà necessariamente essere dimostrato con l’Attestato di Prestazione Energetica (APE). Possiamo quindi sostenere che la sola installazione di una nuova caldaia non è sufficiente ad ottenere il superbonus 110%, ma sono necessari ulteriori lavori di efficientamento energetico, quali il cappotto dell’edificio, la sostituzione degli infissi, l’installazione di pannelli solari. Ogni intervento va quindi valutato attentamente tramite un apposita diagnosi di fattibilità. Se desiderate saperne di più vi aspettiamo nei nostri uffici”.

Per maggiori informazioni visitare il sito dedicato www.caldaiatuttoincluso.it.

SARECO SRL

Via Nazionale, 31 – IMPERIA

0183 752597 – 346 7292856

sareco@sarecosrl.it 

www.sarecosrl.it 

facebook.com/sarecosrl

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium