/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 gennaio 2021, 11:56

Crisi Covid, in Liguria erogati 270,5 milioni di contributi a fondo perduto: 61 nel savonese

La nostra provincia al secondo posto in regione per il numero di domande accolte per ricevere gli stanziamenti dei decreti Rilancio e Ristori

Crisi Covid, in Liguria erogati 270,5 milioni di contributi a fondo perduto: 61 nel savonese

Un ammontare complessivo di 270 milioni e mezzo di euro per un totale di 102mila e 400 domande soddisfatte.

Questi i numeri riportati dall'Agenzia delle Entrate circa l'erogazione nella nostra Regione di contributi a fondo perduto in seguito a quanto messo a disposizione dal Governo per affrontare la crisi economica legate alle misure per contenere il Coronavirus nei due decreti Rilancio e Ristori.

Allo scorso 22 dicembre, il totale delle domande accolte per accedere al decreto Rilancio, riservato a imprese e lavoratori autonomi con fatturato nell’ultimo periodo d’imposta inferiore a 5 milioni di euro, è stato di 74.362, corrispondenti a 177,35 milioni erogati. 

Per quanto riguarda invece il decreto cosiddetto "Ristori", emanato dall'esecutivo Conte per fornire "risorse immediate a beneficio delle categorie degli operatori economici e dei lavoratori che sono direttamente o indirettamente interessati dalle misure restrittive" del Dpcm di fine ottobre, hanno trovato accoglimento 28.038 domande per un totale di 93,15 milioni.

In questo quadro la provincia di Savona si è assestata al secondo posto nella tabella stilata dall'ente di controllo fiscale della pubblica amministrazione per domande accolte e contributi ricevuti: per il decreto Rilancio si tratta di 17.658 richieste per 39,40 milioni, mentre per il decreto Ristori hanno ricevuto il contributo 6.880 richiedenti per un ammontare di 21,74 milioni.

Nei prossimi giorni intanto è attesa una quinta tranche di ristori, da accompagnare al prossimo Dpcm del 16 gennaio che dovrebbe contenere misure ancora più stringenti per bar e ristoranti. Tra le principali novità potrebbe esserci la non limitazione a specifici codici Ateco.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium