/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 19 gennaio 2021, 13:30

Servizio Civile Universale: anche la Croce Bianca di Finalmarina offre un'opportunità

Avviato il bando per il progetto "Dammi la Mano"

Servizio Civile Universale: anche la Croce Bianca di Finalmarina offre un'opportunità

La Croce Bianca di Finalmarina informa che è stato avviato il bando per il progetto di Servizio Civile Universale 2021, progetto "Dammi la Mano".

Possono presentare domanda di Servizio civile tutti coloro che siano nelle seguenti condizioni:

- essere maggiorenne al momento della presentazione della domanda.

- non aver ancora compiuto il 29° anno d'età al momento della presentazione della domanda.

- essere cittadino italiano oppure di altro stato membro dell’Unione Europea (UE);

- essere cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;

- non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materiali esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;

- non avere in corso, con l’ente che realizza il progetto, rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure non aver avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei dodici mesi precedenti la pubblicazione del bando.

Possono altresì presentare domanda di servizio civile, fermo restando il possesso dei requisiti sopra elencati, i giovani che:

- nel corso del 2020, fermo restando il possesso dei requisiti già descritti, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid- 19, hanno interrotto il servizio volontariamente

- hanno interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi.

- hanno già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale.

Possono inoltre presentare domanda di Servizio civile le operatrici volontarie ammesse al Servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i 6 mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui all’art 2 del bando.

Infine, in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il 28° e non superato il 29° anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Non possono invece presentare domanda

- gli appartenenti ai corpi armati e alle forze di polizia.

-mcoloro che abbiano volontariamente interrotto il Servizio civile prima del termine previsto del progetto.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 15 febbraio 2021.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuti dal sistema, che può avvenire in due modalità:

I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. I candidati non italiani che non possono disporre dello SPID, come sta già avvenendo fin dalla pubblicazione del bando, potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento secondo la procedura riportata nella homepage del sistema DOL. Si fa riferimento, in particolare, ai cittadini di altri Paesi UE, di Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, e di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio o di rinnovo di permesso di soggiorno. Allo stesso modo potranno richiedere l’accesso con credenziali i giovani richiedenti asilo o rifugiati o che in virtù di situazioni particolari non riescono a ricevere lo SPID dagli Identity Providers.

I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium