/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 07 aprile 2021, 11:07

120 anni e non sentirli per la Cgil Savona, via ad un nuovo logo e ad un film documentario spaccato della società savonese

Verrà inoltre valorizzato l’archivio storico della Camera del Lavoro e dato vita ad un concorso per le classi V degli istituti superiori savonesi

120 anni e non sentirli per la Cgil Savona, via ad un nuovo logo e ad un film documentario spaccato della società savonese

Valorizzazione dell’archivio storico della Camera del Lavoro, un concorso per le Classi V degli istituti superiori della provincia di Savona, un film documentario e un nuovo logo dei 120 anni della Cgil.

Queste le iniziative previste per tutto il 2021 per i 120 anni della Camera del Lavoro Cgil di Savona che proprio oggi, 7 aprile, festeggia questo importante traguardo che la Segreteria, insieme alle categorie dei pensionati e degli attivi, ha pensato di celebrare con alcune iniziative che verranno messe in campo a partire dal mese di aprile.

A cominciare dalla valorizzazione dell’Archivio Storico della Camera del Lavoro che conta oltre 10 mila fotografie e migliaia di documenti dal 1901 ai giorni nostri, e che potrà essere visionato da chiunque lo voglia entro la fine dell’anno direttamente sul sito www.cgilsavona.it.

Abbiamo messo a disposizione l’archivio e un pc su dove poter fare le ricerche, questo ha un valore storico, ne abbiamo un altro di fotografie che risalgono ai primi del 900 e arriva ai giorni nostri, conta circa più di 6mila fotografie alcune già catalogate, immagini spaccato della nostra società, vogliamo che rimanga non solo per la storia della Camera del Lavoro ma per la storia della provincia negli ultimi 120 anni” ha detto Fausto Dabove, segretario generale Cgil del sindacato pensionati.

L'anniversario coinvolgerà anche il mondo della scuola con un concorso per le Classi V degli Istituti Superiori della Provincia di Savona che prenderà il via tra Ottobre e Novembre, in cui i ragazzi, utilizzando elaborati diversi (testi, video, foto, ecc.) possano esprimere la loro visione del mondo del lavoro attuale.

Un contributo alle celebrazioni di rilevante portata è rappresentato anche dal film documentario realizzato insieme allo SPI CGIL SV con la collaborazione di Marco Rimondi videomaker e regista: una testimonianza storica e moderna che si avvale di contributi di donne e di uomini non solo dell'Organizzazione, che attraverso interviste, filmati e fotografie storici e attuali, raccontano gli ultimi 120 anni della Cgil e del nostro Paese.

È stato interessante entrare a far parte di questa realtà, ho cercato di conoscere quello che voleva dire il sindacato e quella che era la sua storia. È stata una collaborazione molto intensa, ho avuto un grandissimo aiuto da parte loro, sia per la ricerca del materiale d’archivio che per le diverse interviste” ha spiegato il regista del film documentario sui 120 anni della Cgil Savona, Marco Rimondi.

Durante la conferenza stampa è stato presentato il logo dei 120 anni della Camera del Lavoro di Savona che accompagnerà tutte le iniziative Confederali, di Categoria e del Sistema dei Servizi per tutto il 2021.

Un anno dove si punterà a tenere vivo il ricordo del passato partendo da esso per costruire le basi di un futuro che pone alla società sfide particolarmente probanti, come quelle del post pandemia: "Il 7 aprile 1901 era domenica. In quel giorno di primavera la Camera del Lavoro di Savona diventò una realtà. Al Teatro Chiabrera di Savona convennero i lavoratori delle leghe delle società fondatrici ad ascoltare il saluto programmatico di Pietro Chiesa, deputato socialista genovese e massimo patrocinante dell’idea della formazione dalle Camere del Lavoro in Liguria.

Avere 120 anni e tutto un futuro davanti grazie al lavoro di ieri, è un bel traguardo per la Cgil, l’organizzazione sindacale che più di altre rappresenta la storia e le radici del mondo del lavoro italiano. Un compleanno molto importante anche se da gioire c’è ben poco, di fronte a migliaia di giovani e donne in cerca di lavoro e soprattutto in tempi di pandemia che ha trascinato tutto il Pianeta in una crisi sanitaria, economica, sociale ed occupazionale tremenda” ha dichiarato nella sua lettera il segretario generale della Cgil Savona Andrea Pasa.

120 anni di cambiamenti epocali nei quali la Cgil e le Camere del Lavoro si sono dimostrate presidi fondamentali per migliaia di persone, giovani, anziani, disoccupati, lavoratori del privato e del pubblico e persino autonomi in difficoltà svolgendo sempre un ruolo da protagonista nell’azione sindacale e sociale. Un compleanno importante quindi, che ci proietta verso un futuro nel quale si dovranno governare i fortissimi cambiamenti che con la pandemia hanno subito un’accelerazione straordinaria mantenendo fermi sempre i nostri valori fondati: democrazia, antifascismo e la difesa dei più deboli” ha proseguito Pasa.

A cosa è dovuta questa longevità? Quale ricetta ha permesso di attraversare abbondantemente il secolo di vita mentre, nello stesso periodo, altre formazioni, anch’esse molto partecipate e vissute, hanno visto esaurita la loro funzione in un arco più breve di anni? Penso che la risposta sia semplice e sia contenuta nella sua stessa ragione sociale che, ispirata dall’Art. 1 della Costituzione, mette al centro il lavoro e i suoi protagonisti: le lavoratrici e i lavoratori che da esso dipendono. Il lavoro come elemento essenziale che permette alle persone una vita dignitosa, il lavoro come diritto per tutti gli uomini e le donne, come strumento di emancipazione. Ed è per rappresentare il lavoro che sono sorte le prime Leghe dei diversi mestieri, poi organizzate in Camere del Lavoro, allo scopo di raggiungere migliori condizioni del e nel lavoro” continua il segretario generale della Cgil Savona.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium