Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Loano

 / Sanità

Sanità | 07 giugno 2021, 20:15

Coronavirus, circa 600 disdette del vaccino Astrazeneca in Liguria dopo il caso della ragazza colpita da trombosi

Toti: "Si sta cercando di analizzare che cosa sia successo, ma in assenza di certezze non cambia la politica sanitaria, né in Liguria né in Italia"

Coronavirus, circa 600 disdette del vaccino Astrazeneca in Liguria dopo il caso della ragazza colpita da trombosi

Sono circa 600 tra i 18 e i 60 anni i liguri che hanno cancellato le prenotazioni per il vaccino Astrazeneca in seguito al caso di trombosi che ha colpito una ragazza genovese di 18 anni che il 25 maggio era stata vaccinata proprio con Astrazeneca.

Lo ha dichiarato il presidente della Regione Giovanni Toti durante il consueto punto stampa sul coronavirus. Toti ha aggiunto che ci sono state nel frattempo un centinaio di prenotazioni.

“Si sta cercando di analizzare che cosa sia successo, ma in assenza di certezze non cambia la politica sanitaria, né in Liguria né in Italia”, ha dichiarato Toti.

LA NOTA STAMPA DI REGIONE LIGURIA

“Da ieri sera Regione Liguria Liguria è in fascia bianca insieme ad altre 7 regioni italiane e stanotte non ci sarà il coprifuoco, evento che celebreremo con un a sobria cerimonia alle 23 in piazza De Ferrari e sulle piazze principali dei capoluoghi di provincia del nostro territorio”. Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel punto stampa sul Covid, l’ultimo che è stato dall’inizio della pandemia.

Il presidente ha fatto il punto sui tamponi effettuati oggi e sulla diminuzione delle terapie intensive occupate e dei ricoverati in area medica. “ I dati son o confortanti – ha detto Toti – I positivi scendono sotto soglia 2mila, 26 meno di ieri e i nuovi casi son o 7 a fronte di 1421 test molecolari eseguiti e 1.039 antigenici. La circolazione del virus si è ridotta: sono 65 in meno gli isolati a domicilio, calano gli ospedalizzati che oggi sono 100, sette in meno, con tre decessi. L’incidenza non è mai stata così bassa siamo a 12 positivi su 100.000 abitanti, il limite della zona di rischio è di 50 abitanti su 100.000. Possiamo dire che siamo all’interno di un’area di sicurezza”.

“La campagna di vaccinazione – ha continuato Toti – ha visto oggi l’arrivo di nuove scorte, oggi abbiamo fatto 12.622 vaccini, di cui 8.231 di tipo freeze e 4.391 di tipo cold, siamo al 91% del somministrato sul consegnato”.

“Da stasera alle 23, ha ricordato il presidente Toti, partono le prenotazioni dei giovani tra i 12 e i 18 anni compiuti, attraverso il sito internet e dal giorno successivo anche attraverso il Cup e le farmacie. Abbiamo anche incontrato i pediatri di libera scelta con cui stimo firmando un protocollo per la somministrazione della terza dose. Da domani partiremo anche con la fascia 30-34 anni, mentre il 9 giugno si apre ai giovani tra i 25 e i 29 anni e giovedì tra i 18 e i 24. Come promesso nel corso della settimana tutte le categorie di cittadini avranno accesso al portale delle vaccinazioni”.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium