/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 09 gennaio 2017, 17:08

Trasformazioni nel Gruppo Fondocasa: Cobianchi nuovo direttore commerciale di WeUnit

Nel frattempo Weunit passa da 100 a 167 agenti, entrando tra le prime 5 società di mediazione del credito in Italia

Trasformazioni nel Gruppo Fondocasa: Cobianchi nuovo direttore commerciale di WeUnit

La fine dell’anno vede grande movimento in casa Weunit, società di mediazione del credito facente parte del Gruppo Fondocasa.

Infatti, dopo la comunicazione dell’ingresso di Flavio Miglioli come nuovo presidente , annunciata poco più di un mese fa, è di questi giorni la notizia con la quale il gruppo che ha il suo head quarter il Liguria, comunica l’ingresso di Andrea Cobianchi nel ruolo di nuovo direttore commerciale.

Cobianchi ha un esperienza pluriennale nel settore bancario, immobiliare e della mediazione del credito con ruoli di prestigio in Barclays, Pirelli Re prima e MedioFimaa dopo. "Sono entusiasta di questo nuovo ruolo, perché mi permette di entrare in un progetto innovativo ed unico sul mercato, che abbraccia sia il mondo immobiliare, che quello della mediazione del credito", dichiara il nuovo direttore commerciale di We Unit Spa.

Nei giorni scorsi We Unit aveva comunicato anche l’acquisizione di Alta Chiara Italia, operazione che ha permesso al gruppo di ottenere il prestigioso premio al Leadership Forum Awards, come unica aggregazione perfezionata nel settore nell’anno 2016. L’operazione lampo seguita dagli advisor studio Venturi/Mutti e studio Albezzano per Weunit e Lanzalone & partners e Studio Turi per Alta Chiara Italia, ha visto la sua fumata bianca il 23 di Dicembre.

Si tratta della prima aggregazione nel settore, un’attività assolutamente inconsueta nel mondo della mediazione del credito e per questo ancor più eclatante. Con questa mossa strategica Weunit passa da 100 a 167 agenti, entrando di prepotenza tra le prime 5 società di mediazione del credito in Italia. L’aggregato delle due società supera, infatti, un erogato mutui di oltre 250 milioni di euro.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium