/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | mercoledì 23 agosto 2017, 18:29

Caserma dei vigili del fuoco, Amovarazze attacca: "Irresponsabile e incoerente è il sindaco Bozzano"

"In oltre 3 anni di amministrazione non è stato in grado di proporre un disegno organico delle aree (ex cantieri Baglietto) su cui dovrebbe anche sorgere la nuova caserma"

Caserma dei vigili del fuoco, Amovarazze attacca: "Irresponsabile e incoerente è il sindaco Bozzano"

"Altro che "minoranza dall'atteggiamento irresponsabile e incoerente", irresponsabile e incoerente è il sindaco Bozzano che non coinvolge i varazzini e tantomeno l'opposizione consiliare nelle scelte cruciali per il futuro della città, pensando soltanto "di qui alle prossime elezioni e non alle prossime generazioni di varazzini". Lo dice Gianantonio Cerruti, capogruppo consiliare Amovarazze. 

"Bozzano in oltre 3 anni di amministrazione non è stato in grado di proporre un disegno organico delle aree (ex cantieri Baglietto) su cui dovrebbe anche sorgere la nuova caserma VV.FF., perché non ha un' idea di sviluppo della città. Ed ora pretende che l'opposizione voti una pratica che va ben oltre l' ubicazione della caserma dei vigili del fuoco e rischia di far perdere una importante occasione di rilancio della città. Bozzano vive da sempre alla giornata ed in balia degli eventi e non ragiona a medio-lungo termine sull' occasione di riconversione di aree, ormai ex industriali, che potrebbero invece cambiare in positivo Varazze e rilanciarne l'economia turistica". 

Continua: "Siamo e saremo sempre per i Vigili del Fuoco e per una caserma degna del loro nome a varazze ma non in quella posizione, che reputiamo invece strategica per il futuro sviluppo  della città. Riteniamo infatti che le aree dell'ex cantiere, ora tornate alla città a costo zero grazie al mio impegno di Assessore al Patrimonio, possano essere liberate e sviluppate in maniera tale da generare un importante volano per l'indotto turistico dell'intera città.  Se si procederà con quanto prospettato (ad oggi sempre e solo a parole e proclami), ci troveremo invece una zona con un "insieme disorganico di funzioni", ovvero uno "spezzatino" di capannoni che peggioreranno l'attuale situazione, sia dal punto di vista della viabilità, sia dal punto di vista della fruibilità complessiva. Inoltre si rischia di vanificare  il tanto agognato prolungamento della passeggiata di ponente a collegamento con le aree della marina". 

Come già asserito in consiglio comunale riteniamo che l'ubicazione ideale per le attività di soccorso sia quella delle aree dell'ex Pino Ferro, dove poteva essere messo in piedi un moderno centro polifunzionale del soccorso, già presente in precedenza nelle aree ex Giuntini. Con la scelta di mettere definitivamente la caserma VV.FF. fronte mare, non ci sarà più possibilità di riunire in una stessa zona i vigili del fuoco, la croce rossa e la protezione civile e quindi temiamo  un peggioramento complessivo nel coordinamento del soccorso nelle situazioni di reale emergenza - conclude Cerruti - Irresponsabile e incoerente è colui che impone scelte e rifugge il confronto con i propri cittadini riguardo il futuro della città". 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore