/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 giugno 2018, 18:15

Ceriale, l'assessore Maineri promette novità in arrivo: "Vogliamo puntare sempre più alla destagionalizzazione"

"Un primo cambiamento, ad ogni modo, lo abbiamo già adottato in maniera forte e decisa andando ad intervenire su alcune situazioni poco chiare”.

Ceriale, l'assessore Maineri promette novità in arrivo: "Vogliamo puntare sempre più alla destagionalizzazione"

Sta per partire la stagione estiva a Ceriale e, sebbene il calendario degli eventi fosse già stato stilato, iniziano le novità ed il cambiamento fortemente voluto dalla nuova amministrazione del sindaco Luigi Romano ed in particolare dall’assessore delegato Eugenio Maineri.

Vogliamo puntare sempre più alla destagionalizzazione e, a partire dal prossimo anno lo faremo ancora di più. Un primo cambiamento, ad ogni modo, lo abbiamo già adottato in maniera forte e decisa andando ad intervenire su alcune situazioni poco chiare” spiega Maineri.

Continua: “Vogliamo coinvolgere tutti i commercianti, non solo alcuni. Non capiamo, ad esempio, come mai alcuni artisti erano previsti solo in certi locali così come, solo in alcuni bar era prevista la prevendita dei biglietti dei vari spettacoli. Da adesso tutti i ristoranti del paese che lo vorranno potranno ospitare gli artisti e tutti i locali interessati e che ne faranno richiesta potranno fare la prevendita dei biglietti degli spettacoli. Già alcune attività hanno manifestato questo interesse così come la pro loco del paese”.

La prossima settimana ho convocato una riunione in Comune per confrontarmi con i commercianti che noi vogliamo coinvolgere in maniera importante nelle attività e nella vita del paese” spiega ancora Maineri.

Non solo, interventi anche per quel che concerne la viabilità con una facilitazione dei collegamenti e un abbellimento dei pannelli posizionati intorno a Piazza della Vittoria attraverso fotografie rappresentanti Ceriale “Prima sembrava un campo di concentramento – afferma Maineri – e dava una sensazione claustrofobica che vogliamo decisamente evitare”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium