/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | domenica 18 novembre 2018, 09:12

FAQ: le domande ricorrenti dal dentista (sesta parte)

Cari lettori di Savona News, questa settimana ho ricevuto molte vostre domande alla mia e mail dottore@attiliovenerucci.it , ne ho scelte alcune, di interesse più generale, da pubblicare a beneficio di tutti

FAQ: le domande ricorrenti dal dentista (sesta parte)

Cari lettori di Savona News, questa settimana ho ricevuto molte vostre domande alla mia e mail dottore@attiliovenerucci.it , ne ho scelte alcune, di interesse più generale, da pubblicare a beneficio di tutti. Vi ricordo che potete inviarle anche al sito www.ildentistadeibambini.it e sulla pagina facebook  https://m.facebook.com/mydocildentistadeibambini/?__tn__=C-R , indicando sempre di dove siete e come avete trovato il mio nominativo. Grazie della vostra attenzione.

 

  1. Buongiorno Dottore, mi hanno ricostruito la valvola mitralica e ho 61 anni. vorrei sapere se posso procedere a un intervento di perno in titanio e se porta conseguenza di infezione. R.: Buongiorno. Parlando di "perni in titanio" si riferisce a degli impianti (cioè radici artificiali messe direttamente dentro l'osso) o a perni posizionati nella  radice di un dente devitalizzato per poterlo ricostruire? nel primo caso non ci sono particolari problemi, previa assenso del suo cardiologo. Nel secondo ciò che conta è la qualità della terapia canalare che viene effettuata, poichè se non eseguita correttamente, potrebbero svilupparsi delle lesioni periapicali (i cosiddetti “granulomi”), sostenuti dallo stesso tipo di batteri che possono causare danni alle valvole cardiache. È quindi ancora più importante, per chi ha questi problemi di salute generale, affidarsi ad un endodontista esperto che possa eseguire la cura col minor rischio possibile, prendendo tutte le opportune precauzioni.
  2. Buonasera Dott.Venerucci, abito a Grosseto. Guardando su Internet, ho visto su youtube ( https://viyoutube.com/video/PJIJPWM8AaA ) un suo intervento con la tecnologia Laser su un angioma labiale, uguale a quello che ho io sul labbro superiore. Ho 64 anni, ma già da quando avevo c.a. 40 anni si è incominciato a vedere questa neo-formazione che è cresciuta sempre di più ed ora è anche un pochino sporgente e di un colore blu-violaceo. Questo inestetismo mi crea molto disagio, specialmente quando la gente quasi sempre mi chiede cosa ho fatto al labbro… Come funziona questa tecnica? In quanto tempo si guarisce? R.: Gentile Signora, come ha visto dal filmato si tratta di un intervento molto poco invasivo. Il laser non entra in contatto con il labbro ma trasmette la luce attraverso la cute. questa viene assorbita dal colore scuro dell’angioma, ottenendo il “disseccamento selettivo” dei vasi in esso contenuti, per cui dopo pochi giorni si forma un’escara (un “crosta”) e quindi si ha la normale guarigione in poche settimane, senza dover utilizzare ne anestesia (basta il soffio dell’aria per contrastare il poco calore percepito), ne sutura e senza avere cicatrici.
  3. Buongiorno Dottore. Al mio nipotino (3 anni) non esce il canino perché urta contro l'incisivo e inoltre ho notato che c'è spazio tra un dente e l'altro. Come bisogna intervenire? La pediatra ha prescritto solo la somminastrizione di "di base" 10000 senza consigliare nessun consulto odontoiatrico.
    Come dovremmo regolarci?
    R.; Buongiorno Signora. Dalla foto che mi ha inviato non è chiaro se il dente risulti bloccato per una errata inclinazione o per mancanza di spazio sufficiente in quella zona della bocca. La somministrazione di vitamine difficilmente può risolvere un problema di eruzione di un dente dovuta ad una malposizione dei denti in arcata. Sarebbe sicuramente utile una visita presso un dentista pediatrico, anche perchè, pur trattandosi ancora di denti "da latte", se c’ è una mancanza di spazio in arcata per la nascita dei denti, questo spazio probabilmente mancherà anche quando dovranno nascere i denti definitivi. Inoltre le stesse raccomandazioni del Ministero della Salute consigliano di effettuare la prima visita odontoiatrica tra i 18 e i 24 mesi, non ve lo ha detto il pediatra? Facendo controlli in giovanissima età è possibile prevenire molte malattie dei denti e, arrivando all'adolescenza senza carie, è molto facile riuscire a non averne per tutta la vita. Non crede che sarebbe una bella cosa per suo nipote?

Spero, anche oggi, di aver dissipato qualcuno dei vostri dubbi, ma per qualunque chiarimento non esitate a scrivermi una e mail a dottore@attiliovenerucci.it .

Buona settimana!

 

Attilio Venerucci

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore