/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 12 dicembre 2018, 17:46

Cena degli "Auguri di Natale" per l'Associazione Ristoratori Pietresi e della Val Maremola

Si consolida la collaborazione con il "Migliorini" di Finale Ligure. Previsti riconoscimenti per gli imprenditori del turismo che hanno valorizzato negli anni l'immagine del comprensorio

Cena degli "Auguri di Natale" per l'Associazione Ristoratori Pietresi e della Val Maremola

Sarà il “Diamond Duo”, formato dalla bellissima e bravissima cantante Nicole Magolie e dal pianista, prestigiatore, presentatore Gabriele “Mago” Gentile ad animare la ormai tradizionale “Cena degli Auguri” organizzata dall’Associazione Ristoratori Pietresi e della Val Maremola.

Quest’anno l’appuntamento sarà per lunedì 17 dicembre a partire dalle ore 20 presso il salone dell’Istituto Alberghiero “Migliorini” di Finale Ligure. In questa occasione gli chef dell’Associazione Ristoratori, in piena sinergia con i docenti e gli allievi del “Migliorini”, realizzeranno una tipica “Cena della Tradizione”.

Per tutti coloro che volessero partecipare, si consiglia la prenotazione ai numeri: 019 617084 oppure 366 1879588

Per l’Associazione Ristoratori Pietresi e della Val Maremola parliamo con il presidente Angelo Ingrao, del ristorante “Il Castello”, che ci racconta: “Questa è la seconda edizione della cena degli auguri. L’evento è innanzitutto una collaborazione con la realtà d’eccellenza dell’Alberghiero. A questa cena invitiamo tutte le autorità del territorio, perché lo scopo della nostra associazione è proprio quello di valorizzare le realtà dei nostri luoghi nel settore enogastronomico e di far conoscere il nostro operato a chi amministra le nostre città. Non solo ci scambieremo gli auguri: premieremo quelle persone, quegli albergatori, quei ristoratori che negli anni, con il duro lavoro, hanno contribuito alla crescita delle nostre realtà.

Oggi come associazione siamo 25 iscritti, tra Pietra Ligure, Tovo San Giacomo e frazioni, Giustenice. E coerentemente con la nostra missione di valorizzazione presenteremo tanti piatti tipici del territorio rielaborati e rivisitati (ma tutto sommato nemmeno troppo), dal baccalà alle verze; in poche parole, tutto ciò che è legato alle nostre tipicità e alle nostre tradizioni. Un menù ricco e consistente in grado di appagare ogni palato”.

E infatti, dopo l’aperitivo di benvenuto, si potranno assaporare i “Previ”, fagottini di cavolo verza e  cavolo viola con giuncata di pecora su colatura di pomodoro pachino ed estratto di sedano verde; tagliatelle di grano duro “Senatore Cappelli” con cuore di baccalà, pesto di broccoli e pinoli tostati; Fassona piemontese sous-vide con ristretto di Ormeasco, purea di topinambur e mela verde; ombrina ai profumi di Liguria, zucca in agrodolce e porro fritto; “bunetto” della tradizione con amaretti di Sassello e “fregugge” di cannella. Il tutto accompagnato da una selezione di vini del territorio.

Conclude il presidente Ingrao: “Per quanto riguarda il nostro rapporto di amicizia con l’Alberghiero, sia noi che loro siamo molto impegnati anche nel sociale: nel corso dell’anno realizziamo insieme tante manifestazioni di raccolta fondi a scopo benefico; solo per citare un recente esempio tra tanti, durante Dolcissima Pietra eravamo presenti con un nostro stand e abbiamo venduto dolci per l’associazione “Milleamici”, che si occupa di raccogliere fondi per l’Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium