Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 maggio 2019, 18:22

Lavori sul Varatella a Borghetto: primo lotto ultimato, chiesti alla Regione circa 4 milioni per il secondo lotto

Parole positive da parte del vicesindaco Luca Angelucci: "Da parte dell'impresa appaltante la volontà di concludere l'opera è tangibile"

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Era il 24 aprile quando il Comune di Borghetto Santo Spirito aggiornava i cittadini sull’avanzamento dei lavori inerenti il torrente Varatella (leggi QUI).

Oggi, a distanza di circa un mese, il vicesindaco e assessore con delega a lavori pubblici e ambiente Luca Angelucci è in grado di offrire una più precisa “timeline” sull’avanzamento dei lavori.

Ci spiega Angelucci: “Abbiamo appaltato il primo stralcio di lavori, del valore complessivo di circa 1,1 milioni di euro, di cui circa 500mila euro a carico del Comune. Esso riguarda circa 570 m di tracciato dalla foce del corso d’acqua fino in prossimità della seconda passerella. L’arginatura si articolerà in un tratto in cemento armato dal ponte della ferrovia alla passerella del Comune e la restante parte in pietra.

Al momento – prosegue il vicesindaco – sono stati finanziati, di questi 570 metri, i primi 350. Per quanto riguarda invece i restanti 230 metri di questo primo lotto più ulteriori 350 del secondo (con argini in pietra) abbiamo chiesto alla Regione Liguria di inserire nel suo piano triennale circa 1,7 milioni di euro (inerenti i restanti 230 metri di primo lotto) più ulteriori 3,8 milioni (per tutto il secondo lotto)”.

Dopo la parte economica, il vicesindaco conclude con uno sguardo alle tempistiche: “Il primo stralcio è finito, manca solo la passerella. Al momento la direzione lavori e la società appaltante stanno definendo insieme gli ultimi esecutivi e la volontà di finire in tempi brevi e in nome della massima collaborazione è tangibile. Le stime parlano di sei settimane per produrre la carpenteria e ulteriori sei per l’assemblaggio di quanto prodotto. In ogni caso ulteriori ritardi non saranno più tollerati e in caso contrario saremo pronti a prendere opportuni e risolutivi provvedimenti”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium