/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 14 ottobre 2019, 12:32

Marijuana negli zaini: i cani Eolo e Favolo fiutano la droga sul bus, 5 ragazzi identificati

Sono proseguiti anche nel fine settimana i controlli dei carabinieri nell'estremo ponente savonese

Marijuana negli zaini: i cani Eolo e Favolo fiutano la droga sul bus, 5 ragazzi identificati

Continua l'opera di contrasto all'uso ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana, da parte dei Carabinieri nell'estremo ponente della provincia savonese.

Dopo i controlli effettuati dai carabinieri sui mezzi di TPL svoltisi nella mattinata di venerdì, i quali hanno visto fermati due giovani in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti, le operazioni sono proseguite nella serata di sabato, sempre sui mezzi del servizio pubblico.

Sono stati sottoposti alle perquisizioni dei carabinieri delle stazioni di Alassio, Laigueglia ed Andora, in collaborazione con gli agenti in borghese del nucleo operativo e gli uomini dell'unità cinofila di Villanova d'Albenga, alcuni giovani che si trovavano sui pullman dell'azienda locale di trasporto. Identificati dagli uomini dell'arma cinque ragazzi, ai quali sono stati sequestrati nel totale 50 grammi di marijuana occultati nei rispettivi zaini ed individuati dai cani Eolo e Favolo, già protagonisti venerdì.

A proposito del servizio di controllo di venerdì scorso sul bus, ci è giunta in redazione la nota di una mamma, Caterina Favaloro.

"Premettendo che i militi della Benemerita hanno svolto un servizio di notevole importanza volto a eliminare la piaga della droga nei giovani, servizio del quale si plaude e si ringrazia l'Arma, desidero però puntualizzare l'atteggiamento poco corretto di uno dei controllori - scrive la signora - Il quale, dopo aver sanzionato le persone che non erano in possesso di titolo di viaggio valido, come da sua competenza, è però andato oltre riprendendo con il suo cellulare le persone che non erano in regola; tra loro c'erano soprattutto ragazzi minorenni. Tra l'altro facendo sentire le persone alla stregua di 'criminali'. Ovviamente chi sbaglia paga ed è giusto che chi non è in regola vada sanzionato, ma non messo alla berlina. Si chiede alla TPL di adottare i provvedimenti del caso".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium