/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 22 ottobre 2019, 14:18

Richiesta di incontro ministeriale per Ex Ilva e Arcelor Mittal: coinvolta anche la Sanac di Vado

All'inizio del mese i lavoratori erano scesi in piazza per protestare contro il destino sempre più incerto dell'azienda

immagine di repertorio

immagine di repertorio

All'inizio del mese di ottobre le Segreterie Nazionat Filctem, Femca e Uiltec e dal Coordinamento RSU Sanac in AS avevano indetto uno sciopero su tutte le sedi nazionali del gruppo Sanac, inclusa quella di Vado Ligure (leggi tutti i dettagli QUI).

Ora il progetto di salvataggio dell'azienda ad opera delle segreterie nazionali Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil prosegue con la richiesta di un tavolo ministeriale.

Nella missiva inoltrata al ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli dalle sigle sindacali si legge: "Gentile Ministro, le vicende di queste settimane, riferite alle prospettive industriali e occupazionali del Gruppo Arcelor Mittal Italia destano grande preoccupazione. 

Sia la decisione improvvisa, relativa al cambio dell'amministratore Delegato, che il riaprirsi della vicenda connessa alle tutele legali previste nel DL "imprese" generano incertezze sulla prospettiva dello stabilimento di Taranto, sull'insieme del Gruppo Arcelor Mittal e su tutto il sistema indotto. 

Per queste ragioni siamo a chiederLe una convocazione urgente al Ministero dello Sviluppo Economico per una verifica degli impegni assunti tra le parti con l'accordo di settembre 2018, alla luce degli sviluppi sopra richiamati". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium