/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 novembre 2019, 07:47

Savona, chiusura sottopasso ferroviario da piazza Aldo Moro. Il Comitato dei Pendolari: "Gravi problemi di sicurezza"

"Chiediamo al Comune di farsi parte attiva nei confronti di RFI al fine di valutare se siano state messe in atto azioni di prevenzione e se la riqualificazione possa avvenire mantenendo in orario diurno l'accesso"

Savona, chiusura sottopasso ferroviario da piazza Aldo Moro. Il Comitato dei Pendolari: "Gravi problemi di sicurezza"

Il Comitato dei Pendolari Savona-Genova scrive al Comune di Savona in merito alla recente chiusura dell'accesso al sottopassaggio della stazione di Savona, lato Piazza Aldo Moro.

"La decisione di RFI, comunicata con scarsissimo preavviso e con affissione di cartelli dall'impatto visivo nullo, privi di motivazioni e tempi di ripristino, ha colto di sorpresa l'utenza e reso molto difficoltoso l'accesso e l'uscita dalla stazione ad una moltitudine di persone - spiegano dal Comitato - La situazione di degrado era segnalata da tempo ma ignorata da tutti". 

"RFI, sollecitata a fornire risposte dai cittadini e dal Comitato, definisce la chiusura "doverosa" per le pessime condizioni in cui versa il sottopassaggio, ed ai fini di evitare l'impatto negativo che sicuramente, un luogo in tali condizioni, ha su chi accede alla stazione; accenna inoltre ad una non meglio definita riqualificazione". 

"Facciamo notare che questa decisione ha creato due gravi problemi di sicurezza, evidentemente non preventivati: la stazione di Savona è pressoché priva di telecamere e, ad oggi, l'accesso al sottopassaggio dai binari è possibile ma mal segnalato, con la conseguente creazione di uno spazio privo di via d'uscita e controllo; in caso sopraggiungano due treni sullo stesso marciapiede, evento frequente soprattutto in fasce pendolari, il sovraffollamento che ne deriva rende molto difficoltoso il deflusso delle persone".

"Una città come Savona, che vede un elevato flusso di pendolari, lavoratori e studenti, che punta sulla sicurezza, sulla promozione del turismo crocieristico e la creazione della smart city, non può assistere inerte al decadere dell'infrastruttura ferroviaria, che è alla base dello sviluppo sostenibile". 

"Certi che l'Amministrazione sia indignata quanto noi nel constatare che la risposta ai problemi sia la chiusura dei servizi, chiediamo che si faccia parte attiva nei confronti di RFI al fine di valutare se siano mai state messe in atto azioni di prevenzione e se la riqualificazione possa avvenire mantenendo in orario diurno l'accesso, in quanto il sottopassaggio sembra aver bisogno più di accurata pulizia che di ristrutturazione - conclude il Comitato dei Pendolari Savona - Genova - Chiediamo inoltre che venga verificato con urgenza se l'attuale situazione sia compatibile con il piano di sicurezza della stazione". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium