/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 14 novembre 2019, 07:36

Marijuana light e derivati: come trovare online prodotti di qualità

La cannabis light acquistabile su puracbd.it è controllata e certificata

Marijuana light e derivati: come trovare online prodotti di qualità

Premesso che, ovviamente, quando si parla di marijuana light si parla sempre e comunque di sostanze non stupefacenti, legali e prive di effetti collaterali, ogni volta che ci si mette alla ricerca della cosiddetta “cannabis legale” online è importante prestare massima attenzione alla qualità. La stessa attenzione che prestiamo alla qualità di una qualunque sostanza alimentare e non nociva perché un’infiorescenza (così come una lattuga, o della carne macinata) può venire ottenuta in tanti modi diversi: alcuni più naturali e rispettosi daranno vita ad un prodotto qualitativamente superiore, altri invece sono sicuramente meno raccomandabili. Ecco perché è semplicemente fondamentale affidarsi esclusivamente a partner con comprovata esperienza nel settore ed ecco perché ogni giorno sono davvero tantissime le persone che acquistano la cannabis di puracbd.it: un portale che è un vero e proprio punto di riferimento quando si parla di e-commerce dedicato al mondo della canapa e delle infiorescenze, ma anche di tanti derivati quali ad esempio gli oli CBD (sempre e comunque ottenuti con tecniche erboristiche assolutamente naturali) ed i liquidi CBD, pensati appositamente per la sigaretta elettronica.

MARIJUANA LIGHT DI QUALITÀ ASSOLUTA

La cannabis light acquistabile su puracbd.it è controllata, è certificata e, oltre ad essere totalmente sicura, vanta percentuali di CBD alte (il CBD è una componente anche nota con il nome cannabidiolo e nei prossimi capoversi analizzeremo nel dettaglio le sue funzioni). Le varietà di infiorescenze femminili presenti nel catalogo sono davvero tante, ma presentano un unico comune denominatore: ognuna di esse infatti viene coltivata direttamente dall’azienda, che si impegna a ricorrere alle tecniche agricole più innovative del settore. Tra le varietà più apprezzate dagli utenti segnaliamo innanzitutto la Deephaze, una varietà seedless nota per il suo aroma profondo ed intenso, o anche la Moonflower, che invece presenta una profumazione più speziata ed al tempo stesso più dolce. Amatissime anche la Nirvana, una particolare varietà che viene coltivata indoro e la celebre Magic Supreme: quest’ultima è un blend pineale con percentuali di CBD che non temono confronti ed un aroma che ricorda sia tanto l’ananas tropicale quanto la frutta matura.

OLI CBD PER COMBATTERE STRESS E DOLORI CRONICI

Tra i derivati più amati ed acquistati su puracbd.it troviamo sicuramente gli oli CBD, che, come già detto, vengono ottenuti sempre e comunque con tecniche completamente naturali, che non prevedono né l’uso di solventi né il ricorso a processi chimici di sorta. L’olio CBD è un prodotto caratterizzato da diverse funzioni benefiche (confermate da tanti diversi studi scientifici) e che risulta particolarmente adatto sia alle terapie antidolorifiche sia alla stimolazione dei ricettori di serotonina: un importante neurotrasmettitore che influenza la regolazione dell’umore e dei comportamenti sociali di ciascuno di noi. Gli oli CBD sono dunque perfetti sia per placare stati di stress o d’ansia che per alleviare dolori cronici, quali, ad esempio, quelli provocati da artriti o da infiammazioni varie.

PRODOTTI LEGALI E SICURI

Come già anticipato, tutti i prodotti di cui sopra sono da considerarsi assolutamente legali, sicuri e privi di effetti collaterali di alcun genere. Le produzioni di puracbd.it rispettano infatti tutti i dettami imposti dalla legge italiana relativi alla cannabis light: pensiamo ad esempio al DPR 309/90, che segnala in maniera chiara e inequivocabile le percentuali tollerate di alcune componenti chiave quando si parla di canapa sativa. Su tutti il già citato CBD, ovvero il cannabidiolo, che può essere presente in percentuali che non superino la soglia del 4% ed il THC, ovvero il tetraidrocannabinolo, che può essere presente in percentuali che non superino lo 0,2%. Solo le infiorescenze che rispettino i criteri qui descritti possono venire considerate non stupefacenti e quindi possono venire consumate in assoluta tranquillità, ogni volta che si vuole.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium