/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 28 gennaio 2020, 12:01

WhatsApp si aggiorna: addio all'app di messaggistica nei cellulari “obsoleti”

Dall'1 febbraio in arrivo una nuova versione dell'applicazione di messaggistica. A rischio il suo utilizzo negli smartphone con versioni dei sistemi operativi Android ed iOS ormai datate

WhatsApp si aggiorna: addio all'app di messaggistica nei cellulari “obsoleti”

Dove sei finito, caro WhatsApp? E' questa la domanda che rischiano di doversi porre dal prossimo 1 febbraio migliaia di utenti possessori di smartphone, a seguito del prossimo aggiornamento della popolarissima applicazione di messaggistica istantanea di proprietà Facebook.

Secondo gli sviluppatori della casa californiana, mantenere in costante evoluzione l'app è fondamentale per garantire all'utenza nuove funzionalità e servizi sempre più “smart”, innovando lo stile di comunicazione tra persone. Ma è questa una notizia in grado di rendere tutti felici? Per gli utenti che hanno acquistato uno smartphone negli ultimi 3/4 anni non ci sarà alcun problema, tutto rimarrà invariato. Tutt'altro che “piacevole” è invece la notizia per chi possiede telefoni più “obsoleti”, come vengono definiti in linguaggio tecnologico i device meno recenti.

Stiamo parlando di diversi smartphone Android, iPhone e Windows. Su questi ultimi l'app è inutilizzabile e rimossa dallo store già dall'inizio dell'anno solare 2020, per gli altri modelli invece si cambia tra pochissimi giorni. Nello specifico stiamo parlando degli iPhone con sistema operativo iOS 8 e precedenti (utilizzate nei modelli precedenti all'iPhone 6), per i cellulari Android invece si tratta di versioni antecedenti alla 2.3.7. Contando che quest'ultima è stata lanciata nel 2010 mentre per i rivali della casa fondata da Steve Jobs si è giunti alla versione 13 di iOS, significa che a dover reputare “brutta” questa notizia di aggiornamento sono cellulari di alcuni anni fa.

Come fare dunque per non rischiare di perdere non solo l'opportunità di chattare attraverso quella che ormai è diventata la principale applicazione di messaggistica dei nostri cellulari, ma anche importanti conversazioni salvate sullo smartphone? Il consiglio è innanzitutto quello di effettuare un “backup” dei dati, ovvero un salvataggio in remoto delle informazioni contenute dall'app. In seconda battuta mantenere aggiornato il sistema operativo del telefono. Infine, con grande dispiacere per chi è affezionato da tempo al proprio obsoleto “apparecchio”, utilizzando un termine caro ai lettori più “agé”, sarà più banale e ovvia: acquistare una versione più recente di smartphone in commercio.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium