/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 09 marzo 2020, 05:06

L'olio di CBD e salute mentale: quali i benefici

Il CBD può essere utilizzato per la prevenzione e la cura di diverse condizioni mentali nonché a migliorare anche la propria autostima

L'olio di CBD e salute mentale: quali i benefici

Sempre maggiore interesse verso l' olio di cannabis, ma come agisce sulla salute mentale dell'individuo? E come potrebbe migliorare alcune condizioni di vita?

 

CBD oil, il cannabinoide "che fa bene"

 

Si sente parlare spesso della cannabis e dei suoi possibili usi terapeutici, se è da considerare come una sorta di alleato del benessere naturale dell'uomo oppure un prodotto da scartare in quanto molto vicino al mondo degli stupefacenti. Proprio per questo, si levano sia pareri favorevoli che opinioni contrarie intorno alla canapa e ai suoi estratti, in particolar modo al CBD oil.

Quando si parla di olio di CBD si fa riferimento all'olio contenente una molecola della canapa detta appunto CBD, sigla che sta ad indicare il Cannabidiolo. La cannabis è una pianta capace anche di attuare effetti psicoattivi nell'individuo ed è pertanto classificata come uno stupefacente; da qui lo scetticismo verso il suo utilizzo a fini terapeutici e personali.

In realtà occorre fare una importante precisazione. Come ogni elemento naturale e non, anche la cannabis si caratterizza da diverse componenti, alcune buone, altre meno. Ciò che determina l'effetto tipico di una droga ed è capace di alterare lo stato mentale del soggetto che lo assume è il THC, la molecola che, legandosi ai recettori CB1 del cervello dell'individuo, è in grado di influenzarne l'umore, la capacità di ragionamento e altri aspetti della personalità.

Il CBD invece è in grado di determinare l'effetto contrario: la molecola va ad apportare sensazioni di benessere complessivo, calma e sollievo sia per eventuali disturbi fisici che mentali. In virtù di questo allora, l'estrazione del solo olio di CBD può rappresentare l'inizio di una linea totalmente naturale e assolutamente non "sballante" in grado di migliorare le condizioni di vita di ognuno.

 

I benefici fisici dell' olio CBD

 

Secondo vari studi effettuati in tutto il mondo, l'olio ricavato da questo cannabidiolo si caratterizza da tantissime proprietà benefiche per altrettanti disturbi fisici. Infatti, si tratta in particolar modo di proprietà:

 

  • antinfiammatorie

  • antidolorifiche

  • anticonvulsive.

 

Accanto a questo si rileva poi la capacità dell'olio di intervenire positivamente sull'avanzare della sclerosi multipla e sul diabete.

La varietà degli effetti cannabis permette un utilizzo eterogeneo e variegato, che va dalla cura di artriti e di altri stati dolorosi fino al miglioramento della propria bellezza estetica grazie alle proprietà anti-age e lenitive.

 

Effetti cannabis sulla salute mentale

 

Veniamo allora a punto. L'olio di CBD può essere utile anche per migliorare alcune condizioni mentali? La risposta a questa domanda è certamente positiva.

Ciò che contraddistingue maggiormente il CBD sono le sue proprietà calmanti e rilassanti; l'enzima contenuto nel cannabidiolo infatti agisce sui recettori del cervello e, portando una maggiore produzione di serotonina, determina quindi uno stato di benessere e positività.

Secondo quando definito in uno dei maggiori studi scientifici sull'argomento, l'olio di canapa permette di alleviare situazioni come l'ansia, la depressione, le crisi epilettiche e l'insonnia. Interviene quindi sugli stati psichici che possono coinvolgere ogni soggetto che si trova a vivere in condizioni di particolare stress fisico ed emotivo.

In una società frenetica come quella attuale, è dimostrato che purtroppo sono aumentati i casi di depressione, ansia da prestazione e frustrazione; questi stati d'animo a lungo andare possono portare al sorgere di veri e propri disturbi mentali, a paranoie e psicosi. Pertanto, in alternativa all'uso di psicofarmaci e quant'altro, la canapa e il relativo olio può essere un prodotto che permette di affrontare meglio le situazioni della vita, per superare adeguatamente un lutto o un trauma di altro genere. Tutto in modo assolutamente naturale.

Inoltre, indipendentemente dalla presenza o meno di uno stato mentale precario, l' olio di canapa in ogni caso agisce sul cervello in modo positivo, migliorando la capacità di ragionamento, le facoltà cognitive e la memoria. Permette di dormire bene e affrontare le giornate con maggiore carica emotiva.

 

CBD effetti collaterali

 

Come definito nei paragrafi precedenti, l'olio di CBD è un prodotto assolutamente naturale e che è in grado di apportare numerosi benefici per la salute a 360 gradi.

Tuttavia, da alcune ricerche effettuate è stato evidenziato come il CBD potrebbe alterare l'effetto di alcuni farmaci, come quelli per il Parkinson, e potrebbe presentare alcuni sintomi collaterali.

Alcuni soggetti infatti hanno manifestato:

 

  • secchezza delle fauci

  • ipotensione

  • spossatezza

  • diarrea

  • maggiore sensazione di fame.

 

Non si tratta di effetti collaterali veri e propri, ma è giusto tenerli in considerazione. In ogni caso, sebbene gli studi sul CBD siano ancora in corso e fino ad ora abbiano dimostrato come questo può essere un grande aiuto alla salute mentale e fisica della persona, non occorre pensare che l' olio di canapa sia da sostituire alla medicina tradizionale. Si tratta di un prodotto da affiancare ad essa come integratore e che è sempre meglio richiedere il parere del proprio medico curante prima dell'assunzione.

In conclusione, se da un lato il THC è responsabile dell'alterazione mentale del soggetto, dall'altro il CBD può essere utilizzato per la prevenzione e la cura di diverse condizioni mentali nonché a migliorare anche la propria autostima. Un supporto per una vita rivolta al benessere.


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium