/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 07 maggio 2020, 12:25

Il consigliere regionale Vaccarezza ricorda la tragedia della Torre Piloti di Genova

"I ragazzi caduti quella notte hanno vite e storie differenti, ma un denominatore comune le univa: l'amore per il mare, che era per loro ben oltre un impiego"

Il consigliere regionale Vaccarezza ricorda la tragedia della Torre Piloti di Genova

"Genova, è il 7 Maggio del 2013, sono le 23.05. Un attimo, un boato spezza il silenzio della notte. La Motonave Jolly Nero, nell'effettuare una manovra in uscita dal porto, scontra violentemente la Torre Piloti che all'impatto crolla, portando con sé le dieci persone che la occupano in quel momento. Nonostante i soccorsi siano tempestivi, l'incidente assume immediatamente i toni di una tragedia con 9 vittime e 4 feriti". Cosi commenta in una nota Angelo Vaccarezza, consigliere regionale di "Cambiamo". 

"Tutti uomini di mare: piloti o personale della Capitaneria, sorpresi chi al telefono, chi chiuso dentro un ascensore. Provenivano da tutta Italia : Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Campania. Non voglio, ne mi interessa oggi, parlare della parte legata all'Inter giudiziario conseguente. Oggi parliamo dei ragazzi, delle vittime". 

"Genova era legata a quella Torre tanto da chiamarla l'altra lanterna, era il cuore operativo che vigilava su tutto il porto. I ragazzi caduti quella notte hanno vite e storie differenti, ma un denominatore comune le univa: l'amore per il mare, che era per loro ben oltre un impiego. Era passione, respiro, amore, quell'amore che li ha portati a scegliere il sacrificio di stare lontani dalle famiglie, per vivere e sentirsi parte di quell'immenso blu per il quale hanno dato il loro bene più prezioso" prosegue. 

"Compatibilmente con il momento storico attuale, alla fine di quest'anno inizierà la ricostruzione di una nuova Torre, che sarà memoria, ricordo ma anche doloroso, rispetto di una tragedia che ha segnato non solo Genova, ma l'italia tutta". 

"Nel vostro nome, il cuore di tutti noi. Sergio Basso, 50 anni, Vernazza (SP); Maurizio Potenza, 50 anni, Genova; Michele Robazza, 44 anni, Pistoia; Francesco Cetrola, 38 anni, Santa Marina (SA); Marco de Candussio, 39 anni Fornaci di Barga (LU); Davide Morella, 33 anni Biella; Giuseppe Tusa, 30 anni, Milazzo (ME); Daniele Fratantonio, 30 anni, Rapallo (GE) e Giovanni Iacoviello, 35 anni, di Carrara. Presenti!" conclude Vaccarezza. 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium