/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 07 luglio 2020, 11:45

Futuro lavoratori Ata, incontro sindacati-Provincia: "Siamo preoccupati, l'azienda dia risposte" (FOTO e VIDEO)

I sindacati hanno proposto anche il riassorbimento dei lavoratori precari di Ata da parte delle società che faranno parte dell'ambito unico provinciale

Futuro lavoratori Ata, incontro sindacati-Provincia: "Siamo preoccupati, l'azienda dia risposte" (FOTO e VIDEO)

Aggiornamento delle 13.00: "Venerdì alle 18.00 avremo un incontro con i sindacati, il liquidatore giudiziale e l'amministratore unico di Ata Gianluca Tapparini, per illustrare le prospettive, aprendo al dialogo. Una prima risposta ai sindacati potremo darla" ha spiegato l'assessore Montaldo a margine dell'incontro avvenuto con l'azienda che sta stilando il piano industriale della società partecipata comunale.

Incontrare i principali soci delle tre società che faranno parte dell'ambito unico provinciale (Finale Ambiente, Sat e Albisola Servizi) per capire se dal 2021 possano riassorbire i dipendenti precari di Ata che non verranno riassunti dalla New Co che subentrerà ad Ata al 49%.

Questa mattina i sindacati in Provincia hanno incontrato il presidente Pierangelo Olivieri e l'assessore alle società partecipate Silvano Montaldo per discutere dell'attuale situazione in vista anche dello sciopero del prossimo lunedì e martedì 13 e 14 luglio e capire come potranno essere ricollocati i dipendenti attualmente in Ata nelle altre località del savonese dopo che il 31 dicembre la partecipata del comune di Savona interromperà i contratti e subentrerà il gestore unico.

"Ho il massimo rispetto rispetto per il prolungamento dello sciopero ma non mi aiutate a chiedere questa situazione - ha spiegato Montaldo che incontrerà in mattinata Contarina, l'azienda che sta stilando il piano industriale di Ata - Se vi serve che oggi mi faccia dare date certe per vedere di chiudere questa vicenda io non ho difficoltà. Vediamo se troviamo il modo di soddisfare i dipendenti per non creare ulteriori problemi alla questione Ata".

"Abbiamo assistito al silenzio assoluto e così abbiamo dovuto con dispiacere proclamare lo sciopero, non avevamo altro sistema. Se scaturiscono novità siamo ben lieti di annullare lo sciopero. Ad oggi non ci sono elementi" ha dichiarato il segretario Uiltrasporti Franco Paparusso.

"Siamo preoccupati per tutti questi lavoratori che avranno necessità di essere ricollocati. Sarebbe assurdo che a Borghetto ho del personale che ha conosciuto le problematiche del territorio e ci mando uno che era a lavorare ad esempio a Stella. Pensiamo sia necessario che la politica locale tutti insieme cerchi in qualche modo di gestire al meglio uno dei settori più importanti del territorio. Da una parte ci sono i servizi essenziali, dall'altra ci sono livelli occupazionali importanti (oltre 700 persone). Bisogna che nelle prossime settimane tutti i lavoratori che non sono occupati nel cantiere di Savona le aziende possano entrare e riassorbirli. Siamo estremamente preoccupati che tutto il comparto non risolva in tempo, non dormirei sonni tranquilli neanche con tutti i soggetti presenti" ha proseguito il segretario generale Cgil Andrea Pasa.

"Dobbiamo trovare una soluzione subito e se esiste che qualcuno ci dica che si può o non può trovare. O vengono assunti da Sat o i lavoratori rischiano il posto di lavoro. Facciamo sciopero perché non abbiamo risposte" specifica il segretario della Cisl Danilo Causa.

"È inutile, andare fare il servizio di spazzamento, raccolta, gestione e smaltimento con il pubblico e poi arriva il privato con le tariffe-. La volontà è di trovare uno strumento adatto" spiega il consigliere provinciale e sindaco di Cisano Massimo Niero.

 

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium