/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 07 agosto 2020, 08:57

Regionali 2020, Marco Scajola: "L’alleanza tra i partiti fatta perché abbiamo tolto il listino"

"Mio zio non mi ha sostenuto neppure alle scorse regionali, ricordo un aperitivo a villa Ninina, dove non mi fu concesso di parlare". Su Sappa: "Ginetto è un amico, mi disse che non si sarebbe candidato, avrà cambiato idea"

Regionali 2020, Marco Scajola: "L’alleanza tra i partiti fatta perché abbiamo tolto il listino"

 

“L'alleanza con Polis, secondo me, non ci sarebbe mai stata se non avessimo tolto il listino. Loro facciano quello che ritengono giusto fare, non voglio entrare nel merito delle scelte degli altri, ma credo che siano conseguenti al superamento del listino e sottolineo, meno male che abbiamo tolto il listino”. Lo ha detto l'assessore regionale Marco Scajola questa mattina alla conferenza stampa di presentazione della sua candidatura alle prossime regionali con la lista 'Cambiamo con Toti presidente', a sostegno della ricandidatura del presidente della regione uscente Giovanni Toti. (La notizia cliccando QUI)

Durante la conferenza stampa, Scajola si è soffermato, spinto dalle domande dei giornalisti presenti, sull'alleanza e sul rapporto con lo zio Claudio Scajola, fondatore di Polis, il progetto politico che ha candidato l'ex sindaco Luigi Sappa.

A chi gli domanda se la scelta di Claudio Scajola di sostenere un altro candidato e non il nipote gli abbia dato fastidio, Marco Scajola risponde di no, e su Sappa aggiunge: “Con Ginetto ho un bellissimo rapporto, ci siamo visti alcune settimane fa, abbiamo parlato spesso di politica, mi ha sempre ribadito non si sarebbe mai candidato, avrà cambiato idea, ci mancherebbe. Un brav'uomo, gli voglio bene”.

Sul mancato sostegno di Claudio, Marco ha detto anche che lo zio non lo ha sostenuto neppure alle scorse regionali. “Ricordo un aperitivo a villa Ninina, dove non mi fu concesso nemmeno di parlare. Non ho mai visto un aperitivo elettorale in cui al candidato non venga concesso di parlare”.

Sul fatto che l'ala moderata, che comprende Forza Italia, Polis e Liguria Popolare abbia proposto tre candidature per due posti disponibili, spiega: “Mi dispiace che litighino, spero che arrivino presto a concludere e a decidere".

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium