/ Attualità

Attualità | 26 agosto 2020, 18:15

Celle prova ad entrare nel club dei Borghi più belli d’Italia. Sindaco Mordeglia: “Non sarà facile ma ci proviamo”

Consigliere Tacchino: “Celle Ligure ha tutte le caratteristiche per ottenere questo riconoscimento, certificazione che potremo utilizzare come nostra immagine in molte situazioni”

Celle prova ad entrare nel club dei Borghi più belli d’Italia. Sindaco Mordeglia: “Non sarà facile ma ci proviamo”

Il comune di Celle fa domanda per essere inserita da Anci nell’associazione dei Borghi più belli d’Italia.

Il sindaco Caterina Mordeglia ha portato in consiglio comunale il progetto che ha lo scopo di incrementare la qualità delle offerte del territorio e la massima divulgazione in funzione di un possibile incremento delle presenze turistiche. 

Celle Ligure soddisfa i requisiti di qualità richiesti dai criteri di ammissione in termini di qualità urbanistica e qualità architettonica. Ai fini della ammissione, dovrà essere inviato al Club domanda scritta a firma del Sindaco, delibera del Consiglio Comunale con la quale si esprime la volontà di aderire al Club, dichiarazione in merito all'esistenza dei requisiti richiesti della Carta di qualità (in particolare la presenza di popolazione residente inferiore a duemila abitanti nell'area del centro storico)” ha spiegato il consigliere comunale Giancarlo Tacchino.

Ai fini dell'adesione, siamo andati a circoscrivere il centro storico all'area compresa tra il mare, la Chiesa della Consolazione, la Via Aurelia, San Sebastiano: analogamente ad altri Comuni più estesi (ma sempre inferiori a 15.000 abitanti totali), ad esempio Finale Ligure, è titolare dei Borghi più belli di italia per Finalborgo, Lerici per Tellaro. Si tratta di un vero requisito di qualità, Celle Ligure ha tutte le caratteristiche per ottenere questo riconoscimento, certificazione che potremo utilizzare come nostra immagine in molte situazioni” continua Tacchino.

Non sarà facile raggiungere questo obiettivo, il Comune ha deliberato per candidarsi ma i tempi comunque sono lunghi” ha proseguito la prima cittadina cellese. 

Relativamente alla modalità di uso del marchio, il Comune classificato potrà installare a norma di Statuto, all'entrata del paese, il cartello ufficiale comprendente la denominazione e l'emblema figurativo del marchio stesso. Nel pannello dove è indicato il nome del comune, sopra il logo è il nome del Club. Il comune potrà utilizzare il marchio su tutti i documenti e gli strumenti di comunicazione e promozione e questo uso potrà essere utilizzato da tutte le associazioni senza scopo di lucro e collegate” ha concluso il consigliere comunale.

La delibera è stata approvata all’unanimità da parte di tutto il consiglio.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium