/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 14 settembre 2020, 07:36

Bologna: come raggiungerla, dove fermarsi in Hotel, cosa vedere

Bologna è una tra le più grandi città italiane; si trova all’interno della Pianura Padana, in una zona particolarmente favorevole a chi viaggia

Bologna: come raggiungerla, dove fermarsi in Hotel, cosa vedere

Bologna è una tra le più grandi città italiane; si trova all’interno della Pianura Padana, in una zona particolarmente favorevole a chi viaggia. Proprio a Bologna si trova infatti un importante snodo autostradale, oltre a un incrocio di linee ferroviarie, tra le più utilizzate nel nostro Paese. La città vanta anche un aeroporto internazionale, cosa che la rende facile da raggiungere anche dall’estro. Arrivare a Bologna non è quindi cosa difficile, indipendentemente dal punto di partenza.

Dove dormire a Bologna

Il centro città
Le principali attrazioni

Trattandosi di una grande città molti tra coloro che giungono a Bologna lo fanno con i mezzi pubblici; questo consente di non doversi preoccupare di dove parcheggiare l’auto. Un hotel a Bologna in centro storico è la scelta migliore per il soggiorno, perché così la gran parte delle attrazioni della città saranno raggiungibili comodamente a piedi. Per altro la stazione di Bologna è abbastanza centrale, cosa che permette di arrivare al centro senza dover per forza utilizzare i mezzi pubblici o un taxi. Piazza Maggiore è la principale piazza di Bologna, su cui si affacciano i principali punti di interesse dalla città; anche la zona della Movida è nelle vicinanze, perfetta per una serata in allegria. Proprio sulla Piazza è visibile la Basilica di San Petronio, il santo patrono di Bologna; nel centro della piazza possiamo ammirare la Fontana del Nettuno.

I portici di Bologna

Le torri
Le principali chiese

Una tra le attrazioni più note di Bologna è costituita dai suoi portici. Si tratta di lunghi porticati, posti antistanti ai palazzi del centro; sono lunghi oltre 40 km e permettono di passeggiare senza doversi preoccupare di eventuali piogge, o del sole cocente. Lungo i portici si trova la classica passeggiata cittadina, con i ragazzi che tornano da scuola e le persone che fanno shopping. Un pomeriggio lungo i portici permette di ammirare i tanti palazzi presenti in città, così come di trovare un negozietto in cui acquistare qualche souvenir. In città si trovano anche alcune case torre, particolari strutture difensive, ancora visitabili. Le più note sono la torre della Garisenda e la torre degli Asinelli: si tratta di antiche abitazioni delle famiglie notabili della città. Tra le chiese assolutamente da vedere ricordiamo la Basilica di Santo Stefano e la Basilica di San Domenico, entrambe non troppo distanti dal centro città.

La patria della gastronomia

Prodotti a km zero
Un tour gastronomico a Bologna

Forse non tutti lo sanno ma Bologna, e per certi versi l’intera Emilia, è la culla della gastronomia, insieme con Modena. Alcuni hanno definito questa zona la valle della gastronomia italiana, grazie anche al fatto che alcuni tra i piatti italiani più noti sono originari proprio di qui. Come ad esempio le tagliatelle al ragù, i tortellini o le tradizionali lasagne. Val quindi la pena di occupare del tempo a Bologna ad assaggiare i piatti tipici della zona, compresi i salumi, per cui l’Emilia è particolarmente nota. Non così nota è poi la cotoletta alla bolognese, assolutamente da assaggiare se ci si ferma in città.



Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium