/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 17 settembre 2020, 08:35

Corsi di formazione, come scegliere quello giusto per migliorare le tue skill

Come ogni anno accade che molti studenti, una volta ottenuto il diploma, si ritrovino di fatto a non sapere che cosa fare dopo.

Corsi di formazione, come scegliere quello giusto per migliorare le tue skill

Come ogni anno accade che molti studenti, una volta ottenuto il diploma, si ritrovino di fatto a non sapere che cosa fare dopo. Moltissimi pur avendo il desiderio di specializzarsi e di apprendere un lavoro, non hanno tuttavia voglia di spendere altri 3-5 anni (o più di solito) per fare l’Università. La soluzione fortunatamente c’è, visto che negli ultimi anni stanno andando molto i corsi post diploma. Questi corsi sono percorsi formativi professionalizzanti ed hanno di solito una durata breve.

La via da prendere anche se si opta per questi corsi non è sempre chiara, però, anche fra i corsi di questo tipo infatti oggi c’è molta varietà. Se da un lato è una fortuna, visto che significa che ognuno può trovare campo per specializzarsi in quello che gli interessa, dall’altra c’è di sicuro bisogno di essere orientati per effettuare la giusta scelta. Le possibilità sono numerose e si tratta di decisioni importanti che devono considerare sì il mercato del lavoro, il contesto attorno a dove si vive, ma anche i propri desideri e le proprie attitudini.

La scelta deve essere presa autonomamente senza seguire consigli altrui e ponderando su desideri che magari sono neve al sole e non interessi solidi: fatto il corso, infatti, l’obiettivo è trovare lavoro, che si spera rimarrà tale per lungo tempo.

Come orientarsi al meglio

Per scegliere in modo corretto fra i tanti corsi di formazione post diploma disponibili è necessario innanzitutto farsi un’auto analisi. Quali sono le proprie inclinazioni? Cosa interessa senza mai annoiare? La strada che si prende sarà quella che indirizzerà per gli anni che verranno. È chiaro che è bene anche essere un po’ oggettivi: facendo i conti con quelle che sono le proprie competenze e capacità. Se si è di natura imprecisi, sbadati e maldestri non si faranno corsi per ricoprire incarichi di precisione, per capirci, optando per qualcosa piuttosto sul sociale, sul creativo, sull’assistenza a persone o animali.

Importante è anche considerare l’offerta lavorativa presente sul mercato. È vero che di solito questi corsi sono fatti proprio in base al fabbisogno formativo delle imprese, ma bisogna considerare il proprio contesto sociale: l’obiettivo dei corsi, infatti, è quello di trovare lavoro. Ultima, ma non meno importante, è la necessità di considerare dove seguire i corsi post diploma, inteso con che tipo di istituto formativo: ce ne sono diversi oggi, ma non si può di certo dire che siano tutti uguali, anzi.

Come si sceglie il giusto corso di formazione?

Il corso di formazione deve essere certificato e riconosciuto perché lo si fa per ampliare le proprie possibilità di carriera. È importante quindi cercare chi al termine del percorso didattico fa l’esame e uno stage formativo, indispensabili per un attestato valido a tutto tondo. I docenti dovranno essere degli ottimi docenti e anche gli stage sarà bene siano riconosciuti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Alcuni corsi che si possono trovare sono offerti gratuitamente, ma è chiaro che il livello non è quello di quelli a pagamento, sebbene magari una certificazione in qualche modo la eroghino.

Per capire qual è il corso che fa per voi è bene avere un’idea chiara dell’offerta: ci sono corsi e carriere, molto moderni, di cui non si conosce l’esistenza o la si sottovaluta, ma che invece consentono di lavorare bene. Si tratta di lavori di ultima generazione per i quali non esistono oggi in campo accademico corsi specifici, se non nella didattica dei percorsi formativi di questo genere.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium