/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 29 settembre 2020, 09:32

3 cose da sapere prima di acquistare una casa a Genova

Hai deciso di acquistare casa a Genova? Si tratta di un'ottima idea, perché quello attuale è senza dubbio un ottimo momento per investire nel mercato immobiliare

3 cose da sapere prima di acquistare una casa a Genova

Hai deciso di acquistare casa a Genova? Si tratta di un'ottima idea, perché quello attuale è senza dubbio un ottimo momento per investire nel mercato immobiliare, vista anche l'incertezza per quanto riguarda il settore finanziario post Covid. Che si tratti di un investimento da mettere a reddito o di una casa in cui andare a vivere, in tutti i casi è sempre fondamentale prestare attenzione ad alcuni dettagli. A Genova in particolare, al di là delle classiche raccomandazioni che valgono per qualsiasi acquisto in campo immobiliare, ti conviene avere chiare le idee anche sull'ubicazione dell'immobile perché può fare una grande differenza sia in termini di comodità personale che di rendita.

Vediamo dunque insieme le 3 cose importanti da sapere prima di acquistare una casa in questa bellissima città della Liguria, che come ben saprai non è di certo tra le più economiche d'Italia.

    1. #1 Il centro storico è meno costoso di altre zone

Per quanto il mercato degli appartamenti in vendita Genova in questo periodo vanta una grandissima offerta. Le vendite sono infatti calate con l'arrivo del Covid e ancora oggi, che possiamo dire terminato il momento peggiore dell'epidemia, in molti preferiscono aspettare. D'altronde sono parecchi coloro che hanno perso il lavoro e che non se la sentono di investire capitali importanti proprio ora. Se stai cercando un appartamento, non ti conviene scartare a priori la zona del centro storico. In molti lo fanno perché credono che sia la più cara, ma non è affatto così: ci sono quartieri in cui il costo delle case è decisamente più alto.

    1. #2 La zona universitaria è rischiosa in questo momento

Investire nell'acquisto di un appartamento nella zona universitaria è sempre stata un'ottima idea, perché non è certo difficile trovare degli inquilini e il rischio che l'immobile rimanga sfitto è davvero bassissimo. Questo però è un discorso che si poteva fare fino a qualche mese fa, perché il Covid ha cambiato le dinamiche. In tutta Italia, Genova compresa, si è registrato un vero e proprio crollo del business degli studenti fuori sede. In tantissimi hanno preferito tornare nelle proprie regioni e seguire le lezioni online, almeno per il momento. A lungo termine molto probabilmente la situazione tornerà alla normalità, ma se aspiri ad una rendita immediata non è il caso di investire tutto in questo business.

    1. #3 Oggi conviene investire in immobili di ampia metratura

Il Covid non ha cambiato solamente le dinamiche relative agli affitti degli studenti fuori sede. L'epidemia ha infatti portato con sé una serie di stravolgimenti anche all'interno delle famiglie, visto che molti dipendenti oggi lavorano ancora in smart working e vivono dunque maggiormente la casa. Proprio per questo motivo, conviene adesso investire in immobili di dimensioni più ampie, perché sono quelli più richiesti nel mercato immobiliare. Se dunque l'intenzione è quella di acquistare un appartamento per metterlo a rendita ed affittarlo, si hanno certamente maggiori possibilità di trovare inquilini se questo è ampio. Anche altre caratteristiche hanno acquisito importanza, come la presenza di uno spazio esterno che può essere un giardino ma anche un balcone o un terrazzo.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium