/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 27 novembre 2020, 07:00

Quanto guadagna un influencer oggi?

L'influencer, si sa, è un professionista del web che grazie alle sue spiccate doti comunicative riesce ad ottenere l'attenzione di coloro a cui si rivolge.

Quanto guadagna un influencer oggi?

L'influencer, si sa, è un professionista del web che grazie alle sue spiccate doti comunicative riesce ad ottenere l'attenzione di coloro a cui si rivolge. Ma non si tratta solo di avere tutti gli occhi puntati su di sé: questo è solo il primo passo, poiché il fine ultimo dell'influencer è instaurare con i propri seguaci, propriamente detti followers, un rapporto di fiducia tale da permettergli di avere un peso sulle decisioni di questi in merito ad acquisti, stile di vita, hobby, e tanto altro. Solo in questo modo potrà portare guadagni alle aziende che decideranno di farsi sponsorizzare da questi "nuovi vip".

Chi sono gli influencer?

Quando pensiamo alla figura di influencer, il primo nome che ci viene in mente è sicuramente Chiara Ferragni, che è riuscita davvero a diventare, fruttuosamente, imprenditrice di se stessa battendo strade mai percorse prima. Non sarebbe sbagliato attribuire a lei l'invenzione di questo lavoro, o almeno l'averne definito i contorni in termini economici. Naturalmente abbiamo anche Fedez, Diletta Leotta, ma anche Gianluca Vacchi, Clio MakeUp e tanti altri.

Cos'hanno in comune tutte queste persone? Riescono, in un modo o nell'altro, a tenere i nostri occhi fissi sui loro contenuti, in un compulsivo scroll continuo. Vuoi perché risultano divertenti, o rappresentano per noi una garanzia e quindi ci fidiamo di loro se ci consigliano un prodotto, o ancora ci mostrano un mondo e un modo di vivere molto lontano dalla nostra quotidianità, ci permettono di evadere e di sognare. Ma col consolidarsi di questo voyeurismo monetizzato, si è andata delineando man mano una degenerazione che sta cominciando a preoccupare gli stessi influencer perché è bene tenere a mente che ciò che si vede nei post pubblicati, tavole sfarzose, location da urlo, corpi mozzafiato e tanto altro, non sono tanto diversi dalla finzione cinematografica.

Fare l'Influencer è un lavoro?

La risposta è affermativa: sì, e si tratta anche di un lavoro molto impegnativo. È necessario essere costanti, presenti sulla piattaforma che si decide di utilizzare, conquistare e comprare follower Instagram di continuo, immettere continuamente materiale per ricevere interazioni e muoversi così tra i vari algoritmi. Ma non basta inondare la home di post: anzi, è da evitare lo "spam" che potrebbe addirittura influire negativamente sulla popolarità. Ciò che è essenziale sono i contenuti, i messaggi che si vogliono comunicare, la ricerca continua che bisogna fare per evitare di ricadere nella monotonia. Insomma, non è uno scherzo e non è alla portata di tutti.

Quanto guadagna un influencer oggi?

Per calcolare il guadagno di un influencer bisogna tener conto di diversi aspetti, in primis, il numero di followers, ovvero quanti utenti è possibile spingere, o guidare, o influenzare che dir si voglia, affinché acquistino qualcosa (un prodotto, un'idea, un servizio, etc.). A seconda di questi numeri, si può calcolare mediamente il guadagno per post pubblicato. Secondo un'indagine condotta dal Corriere della Sera, i cosiddetti micro-influencer, ovvero quelli che possono contare su un bacino d'utenti che si attesta intorno ai 100k o poco meno, possono arrivare a guadagnare fino a 500 euro per post, e per "post" s'intende una collaborazione con un brand. Più aumentano i followers, più i guadagni sono alti, aggirandosi tra i 500 e 5000 euro per pubblicazione. Ma viene da sè che per raggiungere tali numeri ci vuole tempo, competenza e costanza.

Che competenze servono per diventare influencer?

È bene precisare che non esiste una risposta univoca a questa domanda né un elenco sarebbe abbastanza esaustivo. Tuttavia si può provare a mettere in luce alcuni aspetti fondamentali, tenendo conto che non è importante l'ordine in cui verranno presentati, bensì la compresenza di tutti questi fattori.

Creatività: In un settore in cui la concorrenza è altissima – per assurdo si potrebbe affermare che qualsiasi persona iscritta ai social ambisca, seppur in misura minima, a diventare influencer o comunque a trovare la sua fetta di pubblico a cui rivolgersi – la cosa più importante è proporre contenuti che possano coinvolgere i followers con editing particolari, pattern precisi, font scelte ad hoc etc. Tutte queste cose vengono studiate nel marketing ma alla base di ogni operazione di marketing c'è, appunto, la creatività.

Carisma: Associato a una validità di contenuti, è importante saper esprimerli al meglio affinché arrivino e appassionino il pubblico con cui si condividono. Attenzione, poiché carisma non ha nulla a che fare con l'aspetto estetico e a proposito di questo è importante aprire una parentesi su una tipologia di influencer che sta pian piano affermandosi sempre di più a livello globale: virtual vs real life. I volti patinati, le bellezze fuori dal comune, vengono abbandonati per poter mostrare la quotidianità e la bellezza della normalità, di un corpo magari segnato dal tempo senza che questo diventi motivo di vergogna. Il body positivity è un ambito molto in crescita ultimamente.

Presenza: Più contenuti interessanti pubblichiamo, più abbiamo la possibilità di sfondare il muro rappresentato dagli algoritmi. Non è tanto la quantità però quanto la capacità di far interagire i followers con questi contenuti ed è una cosa che si può raggiungere solo interagendo a propria volta con altri contenuti presenti sulla piattaforma, spingendoli verso l’interattività. Ed è proprio questo che differenzia l'influencer da qualsiasi pubblicità: la possibilità per gli utenti e il creatore di contenuti di interagire tra loro.

Qualità: Il materiale caricato sulla piattaforma social che s'intende utilizzare, che si tratti di audio, video o immagini, è necessario che sia di qualità alta. Una foto ad alta risoluzione verrà presa maggiormente in considerazione dagli algoritmi rispetto ad un'immagine magari sgranata, e questo ci permetterà di raggiungere può persone.

Il mondo degli influencer è talmente dinamico che è quasi impossibile ambire ad una stabilità economica, a meno che non si decida di dedicarsi completamente ad esso, accettando tutti i compromessi che i riflettori, perennemente puntati su di sè, comportano.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium