/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 03 marzo 2021, 07:14

Macchinari nuovi: acquisto o leasing strumentale?

Il progresso tecnologico impone una serie di cambiamenti fondamentali. A tal proposito, quindi, è di fondamentale importanza fare in modo di interfacciarsi sempre nel migliore dei modi con quelle che sono le sfide che il mercato per forza di cose impone

Macchinari nuovi: acquisto o leasing strumentale?

 

Il progresso tecnologico impone una serie di cambiamenti fondamentali. A tal proposito, quindi, è di fondamentale importanza fare in modo di interfacciarsi sempre nel migliore dei modi con quelle che sono le sfide che il mercato per forza di cose impone. Posta in essere siffatta premessa, dunque, risulta praticamente imprescindibile per un'azienda fare in modo di entrare in possesso di macchinari sempre più nuovi e sempre più adeguati al fabbisogno produttivo. Tuttavia, non è raro che un ammodernamento dei propri attrezzi comporti una serie di spese non indifferenti da affrontare, ragione per cui molti imprenditori desistono ritenendo di non poter stare al passo con i tempi. Contrariamente a quanto si possa pensare, grazie alla possibilità di richiedere un leasing strumentale (https://www.bplnetwork.it/imprese/leasing-strumentale.php) è possibile cercare di affrontare tutte quelle che sono le sfide del mercato, senza quindi tirarsi indietro e offrendo sempre una valida concorrenza alle tante aziende che si affrettano a configurarsi come un punto di riferimento fondamentale.

Che cos'é il leasing strumentale?

Il leasing strumentale è una particolare operazione che ha come scopo principale quello di fornire all'imprenditore che ne faccia richiesta, un prestito di denaro per poter usufruire attrezzare la propria impresa con dei macchinari nuovi. Tramite la stipula di un contratto, infatti, l'imprenditore potrà prendere in locazione i macchinari, corrispondendo solo l'affitto alla società che ha concesso il leasing. In questo modo, quindi, il proprietario non dovrà toccare minimamente le proprie finanze, potendo ugualmente beneficiare di apparecchiature all'avanguardia. Da un punto di vista burocratico e tecnico, l'imprenditore non diventa il proprietario effettivo dei materiali richiesti: questi, infatti, saranno comunque di proprietà della società, e lo resteranno fino al termine del contratto. Una volta che il contratto è scaduto, l'imprenditore potrà decidere autonomamente se interrompere il prestito o se acquistare a titolo definitivo i macchinari richiesti, pagando alla società che ha concesso il leasing solo ed unicamente la restante somma di denaro.

L'acquisto definitivo dei macchinari conviene di più?

Una domanda che sicuramente nascerà spontanea in molte persone è sicuramente quello relativo alla convenienza. Conviene di più acquistare i macchinari o prediligere il leasing strumentale? La risposta a questa domanda non è molto semplice: acquistare dei macchinari all'avanguardia richiede spesso e volentieri un investimento in denaro molto elevato, ragione per cui molti imprenditori potrebbero desistere. Come se ciò non bastasse, se la propria attività dovesse andare male ci si ritroverebbe nella condizione di dover fare delle manutenzioni obbligatorie ai macchinari, senza però poter beneficiare di nessuna entrata. Il leasing strumentale, invece, offre la possibilità di poter avere ugualmente dei macchinari nuovi e moderni senza però doversi sobbarcare tutte le spese collaterali, ragione per cui è possibile affermare che questa particolare opzione di prestito si configura come quella più adeguata, potendo così coniugare tutti i criteri di utile e dilettevole.

Quale opzione scegliere?

Una volta comprese le differenze che intercorrono tra il leasing strumentale e l'acquisto definitivo dei macchinari, non resta che trarre delle conclusioni. A questo punto nasce spontaneo chiedersi quale delle due soluzioni sia più idonea: la risposta è questo quesito, però, è del tutto personale. Se non si vuole rischiare troppo capitale, infatti, il leasing strumentale si configura sicuramente come la soluzione più idonea: grazie ad esso, infatti, sarà possibile avere ugualmente i macchinari più moderni in circolazione, così da poter offrire al mercato le proprie prestazioni, facendo di conseguenza anche concorrenza alle altre aziende coinvolte. Al termine del contratto, poi, sarà possibile decidere se acquistare o meno i macchinari, andando a pagare non la somma completa ma solo quella restante, sottraendo gli affitti corrisposti durante il periodo di leasing precedentemente stipulato con la società che lo ha concesso, non intaccando le proprie finanze.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium