/ Economia

Economia | 08 dicembre 2021, 07:30

Presentato a Loano BNI "Il Maestrale": "Un modo completamente nuovo di fare affari" (FOTO e VIDEO)

Sono attualmente ventidue le figure professionali protagoniste di un ulteriore capitolo dell'organizzazione di marketing referenziale più grande al mondo

Presentato a Loano BNI "Il Maestrale": "Un modo completamente nuovo di fare affari" (FOTO e VIDEO)

"Changing the Way the World Does Business" ovvero "Cambiamo il modo in cui il mondo fa affari". È con questa filosofia che una nuova realtà imprenditoriale punta ad affermarsi a Loano. Nella giornata di ieri è stato infatti presentato ufficialmente, nell'elegante cornice del "Loano 2 Village", il Capitolo BNI "Il Maestrale".

BNI è una fucina di imprese che sta già funzionando in modo efficace sul territorio della Provincia di Savona con la presenza di 4 capitoli. Ed è proprio nella location che ha ospitato la presentazione che il gruppo loanese di imprese (attualmente ventidue) si riunisce settimanalmente il mercoledì mattina, dalle 7 alle 9, per un confronto collaborativo ed efficace come previsto dai valori dell’organizzazione.

BNI si fonda su una serie di principi cardine che rappresentano le fondamenta in base alle quali i membri entrano in contatto, interagiscono e raggiungono i loro obiettivi. Nel Capitolo emergente BNI ”il Maestrale“ si può avere la possibilità di parlare e rapportarsi con l’avvocato o il geometra, l’assicuratore o il consulente finanziario, il gestore di locali, l'idraulico, l'elettricista, il produttore di olio, l’architetto, il commercialista o il consulente immobiliare ecc...

La Mission di BNI è supportare i membri ad aumentare il proprio giro d'affari attraverso un programma di referral marketing strutturato, positivo e professionale, che consente loro di sviluppare relazioni significative a lungo termine con professionisti ed imprenditori di qualità.

Nel corso della presentazione loanese, alla Director Paola Cristiani (proprietaria di una storica azienda nel campo immobiliare a Borghetto Santo Spirito) sono spettati gli onori di casa: si è parlato del concetto di economia collaborativa che si sta sviluppando nei nostri comprensori. Si è poi affrontato il tema di nuove collaborazioni tra aziende che creano lavoro e lo portano in provincia ma anche fuori, di ponti e legami tra aziende liguri e piemontesi e del "Passaparola Strutturato". Ogni membro del capitolo si è inoltre raccontato offrendo una testimonianza dell'aiuto di BNI nello sviluppo della propria attività.

Con i video della serata trasmessi e ripresi da una delle aziende del territorio più importanti per le riprese video, la 'DvVideo Produzioni' di Diego Fecit (anch'esso componente di BNI), la Director Paola Cristiani ha inoltre potuto contare sulla presenza di Marina Gambera e Marco Franceschini (Area Director della Region BNI Piemonte Sud e Riviere Liguri) che hanno espresso la loro competenza e spiegato i concetti fondamentali dell'organizzazione di marketing referenziale più grande al mondo.

Ma BNI è anche un impegno etico e sociale grazie alla fondazione “Business Voices” finalizzata al supporto di bambini e ragazzi affinché diventino gli imprenditori del futuro: ciò comporta il coinvolgimento delle scuole in progetti di vario genere. Per quanto riguarda Loano è stato scelto l'istituto Rossello. Ogni Capitolo di BNI può vantare un referente: a tal proposito Stefania Verando, che nella vita si occupa di benessere e salute, è stata individuata come diretta responsabile di “Business Voices” per il capitolo "Il Maestrale" di Loano.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium