/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2022, 08:18

Andora, nonni a lezioni dai nipoti per imparare ad usare spid e pec

Un momento dell'incontro è stato dedicato anche all'accesso allo sportello Polifunzionale del comune

Andora, nonni a lezioni dai nipoti per imparare ad usare spid e pec

Nonni a lezione dai nipoti per imparare a confrontarsi con il mondo digitale e soprattutto a dialogare con la pubblica amministrazione attraverso i nuovi strumenti quali, ad esempio spid e pec. “Adotta un Nonno, Adotta un Nipote” è l’esperienza accolta dall’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Andora e organizzata dall’istituto Ligure per il Consumo, in collaborazione con la Regione Liguria, Aliseo e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria. Enti che hanno selezionato nelle classi IV e V degli istituti scolastici superiori giovani a cui affidare il compito di tutor in corsi dedicati alla terza età. Il comune ha accettato la proposta fatta da Assoutenti Liguria Odv Ente del Terzo Settore e i primi incontri sono andati molto bene.

I tutor Gabriele Bestoso e Leonel Vassallo si sono dimostrati all’altezza della situazione e hanno guidato i nonni nel mondo digitale, spiegando loro che sono molti i servizi e i documenti che si possono facilmente ottenere senza spostarsi da casa, utilizzando lo smartphone o il computer. Ma anche i ragazzi hanno ricevuto molto dai nonni perché uno degli obiettivi dei corsi è fare in modo che generazioni lontane si incontrino e si comprendano meglio.

“E’ stata una bellissima esperienza umana. Siamo stati accolti con molto entusiasmo. Siamo contenti che abbiamo compreso che non c’è limite di età per imparare ad utilizzare certe tecnologie. – dicono Leonel e Gabriele

A Palazzo Tagliaferro, si sono svolte lezioni che hanno insegnato le modalità per ottenere lo SPID e utilizzarlo per le tante procedure di identificazione ai servizi degli enti pubblici, ma anche l’utilità della Posta elettronica certificata che permette di dialogare con la pubblica amministrazione in modo ufficiale e tutelato come con l’invio della classica raccomandata. Ora i nonni andoresi conoscono l’importanza e i vantaggi del Fascicolo Nazionale Sanitario, la possibilità di  pagare i servizi della PA attraverso  Pago PA. Alle lezioni ha partecipato anche personale del Comune per spiegare come utilizzare i tanti servizi on line offerti dallo sportello polifunzionale del comune di Andora come l’accesso per scaricare gratuitamente certificati consultabile all’indirizzo: https://nginx.stu3-andora.prod.globogis.srl/

“Un’esperienza positiva fatta di fiducia reciproca che certamente avrà un futuro – spiega Patrizia Lanfredi, assessore alle Politiche Sociali – Si è percepito il piacere di scoprire come accessibili strumenti che ritenevano di difficile comprensione. Gabriele e Leonel sono stati bravissimi a creare il clima giusto. Ringrazio anche la dottoressa Stefania Lanteri, responsabile dei Servizi Demografici disponibile a spiegare  le nuove procedure di accesso ai servizi on line dell’Anagrafe. Gli anziani hanno compreso che il mondo digitale è divenuto accessibile anche ai meno esperti. Ci aspettavamo questo successo perché i nostri diversamente giovani sono particolarmente attivi e avevano già dimostrato interesse per l’informatica partecipando ai corsi di computer o sull’uso dei social organizzati dal mio assessorato. Farli però dialogare con gli enti pubblici in maniera più veloce è un obiettivo che ci prefiggiamo e che vogliamo sviluppare ulteriormente nel tempo”.

I 19 volontari selezionati nell’ambito del progetto, con il ruolo di Tutor costituiranno il punto di riferimento delle attività che si realizzano nei Distretti Socio sanitari della Liguria per trasferire competenze digitali agli anziani e stimolare l’unione intergenerazionale tra “nonni” e “nipoti” in uno scambio di valori e umanità. I corsi si tengono di norma nel corso dell’anno scolastico.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium