/ Economia

Economia | 30 settembre 2022, 07:00

Conviene davvero comprare un'automobile in Svizzera?

Oggi sono numerosi gli italiani che valutano la possibilità di comprare un'auto in Svizzera e di importarla in Italia.

Conviene davvero comprare un'automobile in Svizzera?

Oggi sono numerosi gli italiani che valutano la possibilità di comprare un'auto in Svizzera e di importarla in Italia. Si tratta di un'operazione che conviene davvero? In apparenza potrebbe effettivamente sembrare così, considerando che si ha la possibilità (teorica) di risparmiare molti soldi.

A conti fatti, però, le cose potrebbero andare diversamente, soprattutto perché bisogna affrontare un iter burocratico abbastanza complesso, e perché si hanno meno garanzie rispetto ad un acquisto effettuato in Italia. Un discorso diverso, poi, deve essere applicato alle automobili usate. Vediamo dunque di approfondire questo argomento.

Comprare un'auto in Svizzera e importarla in Italia

La prima cosa da considerare, quando si pensa di acquistare un'auto in Svizzera e di importarla in Italia, sono i costi. Questi possono essere suddivisi in due categorie principali: il costo del veicolo in sé, e la spesa relativa all'esportazione dell'auto entro i confini italiani.

Il costo dell'auto in sé è di solito inferiore in Svizzera, grazie alle minori imposte applicate all'acquisto di automobili. Inoltre, ci sono altri costi che sono più bassi rispetto alla media italiana. Tuttavia, quando si acquista un'auto in Svizzera e la si importa nella Penisola, si devono pagare una serie di voci al passaggio dalla dogana.

In realtà non sono costi poi così elevati, dato che si parla di fattori come gli emolumenti ACI, le imposte di bollo previste per l'iscrizione al PRA, e l'imposta di bollo DDT. In totale, si parla di una cifra intorno ai 100 euro. Naturalmente ci sono alcune voci di costo che potrebbero variare, con l'aggiunta della spesa per la nuova targa.

Un discorso diverso deve essere applicato ai veicoli usati che vengono importati dalla Svizzera entro i nostri confini. Qui si suggerisce di leggere questa guida sull'immatricolazione auto Svizzera in Italia, dove si trovano tutte le informazioni utili per affrontare l'argomento e per comprenderne ogni dettaglio. Considerando le difficoltà burocratiche, conviene sempre rivolgersi agli esperti del settore, per ottenere una consulenza valida. Soltanto in questo modo le procedure potranno essere svolte correttamente, evitando qualsiasi tipo di problema.

Auto svizzere in Italia: vantaggi e svantaggi

Come detto, comprare un'auto in Svizzera ed importarla in Italia può avere un vantaggio a livello economico notevole. I veicoli acquistati in questo paese hanno infatti un costo più basso, e di solito le stesse concessionarie propongono un servizio di assistenza per l'esportazione in Italia. Inoltre, sono spesso presenti promozioni molto convenienti (soprattutto per i cittadini francesi e italiani), ma il vero vantaggio lo si trova nel tasso di cambio.

Inoltre, bisogna sottolineare che in Svizzera si trovano modelli di auto che in Italia non sono ancora disponibili, o non lo saranno mai: un altro vantaggio prezioso, che bisogna sempre tenere in considerazione. Gli svantaggi, come anticipato, riguardano più che altro le procedure burocratiche, e il fatto che si hanno minori garanzie di qualità.

In conclusione, il piatto della bilancia più pesante è senza ombra di dubbio quello dei vantaggi, specialmente per via del risparmio economico. In questi tempi di crisi, infatti, fa comodo risparmiare certe cifre.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium