/ Al Direttore

Al Direttore | 05 novembre 2022, 09:11

Il Centro Ictus savonese è realtà, gli "Amici del San Paolo": "A chi ci ha sostenuto: grazie!"

Il Comitato ricorda i passaggi in questi sette anni di "lotta", tra 26 delibere di consigli comunali, 14.000 firme raccolte e innumerevoli mozioni e interpellanze

La visita dell'assessore regionale alla Sanità Gratarola al Centro Ictus

La visita dell'assessore regionale alla Sanità Gratarola al Centro Ictus

Quella dell'apertura del nuovo "Centro Ictus" afferente al reparto di neurologia dell'ospedale di Savona era notizia attesa da anni da tutta la comunità provinciale.

Nei giorni scorsi l'attivazione dei quattro letti monitorizzati e centralizzati che permetteranno di seguire circa 300 pazienti l'anno è stata accolta con grande soddisfazione in particolare dal Comitato "Amici del San Paolo", che per mano del suo presidente Giampiero Storti ringrazia, con una lettera aperta, tutti i sostenitori di questa "lotta" per la salute dei savonesi.

"Il lavoro del Comitato e di chi l’ha aiutato è stato duro. Dal 2016 al 2022 sette anni di costante giornaliero impegno da parte del Comitato per sensibilizzare tutte le forze politiche, i sindaci, i cittadini per ottenere per il comprensorio savonese una struttura prevista dalla legge e osteggiata pervicacemente da chi vuol male a Savona.

La lotta del comitato per l’apertura del 'Centro Ictus' è iniziata nell’aprile 2016 cercando di sensibilizzare l’allora Consiglio Regionale con la collaborazione dei consiglieri Andrea Melis e Giovanni Battista Pastorino. Proseguita nel nuovo Consiglio con l’incessante pungolo del consigliere Roberto Arboscello e la determinazione del nuovo sindaco Marco Russo sostenuto unitariamente dal Consiglio Comunale di Savona, nel solco tracciato negli anni precedenti dall’amministrazione sotto la guida del sindaco Ilaria Caprioglio.

L’assiduo lavoro ha portato nell’autunno 2022 al nuovo primario neurologo dott.ssa Cinzia Finocchi a cui auguriamo buon lavoro  e all’apertura dell’agognato e osteggiato Centro.

Senza dimenticare nessuno nel nostro sito sono descritti tutti i passaggi della lunga marcia: 26 delibere di consigli comunali, 14.000 firme raccolte e innumerevoli mozioni e interpellanze da parte di consiglieri di tutte le forze politiche.

Un particolare ringraziamento al dott. Fabio Bandini, già direttore della struttura complessa Neurologia e oggi direttore di quella di Villa Scassi che non ha mai smesso di collaborare per raggiungere l’obiettivo.

Un affettuoso saluto al dott. Giuseppe Ratto già segretario comunale e fondatore, a cui dobbiamo l’intuizione di coinvolgere tutti i Comuni nelle richieste a favore del 'loro' ospedale.

Vi ringraziamo per il sostegno dateci in questi lunghi anni".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium