/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 26 luglio 2016, 14:15

A.LI.SA, M5S: "Inutile, dannosa e incostituzionale. Toti e Viale giocano d'azzardo con i soldi e sulla pelle dei cittadini"

Battistini: "La programmazione in fatto di sanità è in capo alla Regione, come sancisce la normativa statale, e non può per nessuna ragione essere demandata ad un'azienda"

A.LI.SA, M5S: "Inutile, dannosa e incostituzionale. Toti e Viale giocano d'azzardo con i soldi e sulla pelle dei cittadini"

"Una scatola vuota inutile, dannosa e incostituzionale che aggiunge costi e poltrone nella sanità ligure, sottraendoli dalle risorse destinate ai livelli essenziali di assistenza. Toti e Viale giocano d'azzardo con i soldi, e sulla pelle, dei cittadini". Durissimo il giudizio dei portavoce del MoVimento 5 Stelle su A.Li.Sa, la nuova superazienda sanitaria al voto oggi in Consiglio regionale.

"La programmazione in fatto di sanità è in capo alla Regione, come sancisce la normativa statale, e non può per nessuna ragione essere demandata ad un'azienda - spiega Francesco Battistini - Inevitabile che il DDL sarà impugnato da Roma subito dopo essere stato approvato". "Per quale motivo la Giunta Toti affida ad un'azienda sanitaria con superpoteri la gestione del bilancio sanitario? - attacca Alice Salvatore - Stiamo parlando dell'80% dell'intero bilancio regionale. È forse una presa d'atto di manifesta incapacità da parte di Toti e Viale? E, soprattutto, cui prodest?".

"Nel Libro Bianco, a pagina 5, si parla di condivisione responsabile - ricorda Andrea Melis - La risposta è stata il "Leviatano" Alisa che, con soldi e potere, non sarà altro che un mostro tentacolare con cui verranno attuate tutte le riforme volte alla privatizzazione della sanità ligure, tagliando fuori i cittadini rappresentati dal Consiglio".

"Ad oggi - prosegue Battistini - non conosciamo ancora quale siano le direttive della Giunta poiché lo stesso DDL prevede che, a 180 giorni dall'entrata in vigore di Alisa, verrà fatta la vera riforma sanitaria. Uno specchietto per le allodole, dunque, per tenere nascoste all'opposizione le vere intenzioni di Toti e Viale? Abbiamo paura di si. Oggi ci fanno approvare una supercabina di regia di una trama che non conosciamo".

"Con l'entrata in vigore di Alisa - concludono i portavoce M5S - vengono aggiunti costi e poltrone in più, sottraendo risorse direttamente dai LEA (Livelli essenziali di Assistenza), ovvero dai servizi ospedalieri, socio-sanitari e di assistenza al malato. Una scommessa da giocatori d'azzardo, ma con i soldi e sulla pelle dei cittadini".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium