/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 14 novembre 2016, 15:17

Termina il Giubileo straordinario della Misericordia con la chiusura della cattedrale

Il momento di convocazione diocesana sarà domenica successiva, 20 novembre alle 18, in Cattedrale col Pontificale solenne presieduto da monsignor Lupi e con i canti di un grande gruppo vocale formato dalle numerose realtà corali della diocesi.

Termina il Giubileo straordinario della Misericordia con la chiusura della cattedrale

Volge al termine il Giubileo straordinario della Misericordia che si conclude ufficialmente con le celebrazioni presiedute dal vescovo Vittorio Lupi nelle due chiese dove, per tutto l'Anno di grazia, sono state aperte le Porte sante.

Dopo la Messa di ieri al Santuario di N.S. di Misericordia, il momento di convocazione diocesana sarà domenica successiva, 20 novembre alle 18, in Cattedrale col Pontificale solenne presieduto da monsignor Lupi e con i canti di un grande gruppo vocale formato dalle numerose realtà corali della diocesi.

La celebrazione sarà anticipata da un breve, ma significativo momento sul sagrato del Duomo (in caso di maltempo appuntamento direttamente all'interno): don Adolfo Macchioli, direttore di Caritas diocesana, introdurrà tre testimonianze legate ad altrettanti segni caritativi che hanno contraddistinto il cammino diocesano del Giubileo e richiamano scelte e impegni della nostra Chiesa verso le persone in difficoltà: Emporio Caritas, accoglienza migranti, Casa Rossello. Si darà evidenza all'atto penitenziale come richiesta di perdono per ciò che avremmo potuto fare di più su questi tre “segni”.

Dopo la Comunione, ci sarà il “mandato del Vescovo” inteso come rilancio delle cose aperte nel Giubileo, ma che necessitano di essere fortificate e rilanciate da sempre più comunità parrocchiali e dai singoli fedeli.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium