/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 23 marzo 2018, 12:25

Cos’è e come funziona la criptovaluta NEO?

La quantità di moneta a disposizione ogni giorno è limitata

Cos’è e come funziona la criptovaluta NEO?

È una criptovaluta che proviene dall'Oriente e che si prepara ad essere la più accanita concorrente di Ethereum: il suo nome, NEO, non s'ispira a quello del protagonista di Matrix, la trilogia cinematografica di science fiction, ma a una parola del greco antico, che significa "nuovo", o "novità". Scopriamo insieme, quindi, cos'è e come funziona questa nuova moneta virtuale.

Il NEO coin, dalla Cina...con furore

Quando fu creato, nel 2014, dagli imprenditori cinesi Da Hongfei e Erik Zhang, NEO si chiamava Antshare. Nel giugno del 2017 questa criptovaluta, la prima blockchain open source di origine cinese, è stata rivoluzionata, ha cambiato nome ed è diventata NEO. Lo scopo dei suoi creatori è di sviluppare un network per la smart economy, abbandonando il sistema economico tradizionale, e il suo nemico dichiarato è un'altra moneta virtuale, Ethereum. Non a caso, infatti, questa criptovaluta è stata ribattezzata 'Ethereum Killer'. Sulla piattaforma di NEO, in realtà, convivono due monete virtuali: NEO, che viene utilizzata principalmente per custodire e trasferire 'asset digitali', e GAS, che viene usata invece per creare smart contract. Periodicamente chi possiede dei NEO riceve gratuitamente dei GAS (1 GAS ogni 10 NEO).

Quanto vale oggi NEO?

Al momento del suo rilancio, l'estate scorsa, NEO valeva solo 18 centesimi di dollaro. Al momento, invece, il valore di un NEO coin è di circa 67.7 dollari, con un aumento esponenziale che l'ha fatta entrare di diritto nella top ten delle criptovalute a maggiore capitalizzazione di mercato (che equivale oggi a 4.3 miliardi di dollari), attirando ovviamente l'attenzione di numerosi investitori. Il numero di monete virtuali a disposizione degli utenti è fisso e ammonta a 100 miliardi di unità, la metà delle quali non sarà né messa in vendita né utilizzata come moneta di scambio, ma verrà usata per uno sviluppo della stessa criptovaluta nel suo ambiente.

Che differenza c'è tra NEO ed Ethereum?

Esattamente come Ethereum, NEO viene usata per gestire gli smart contract, o contratti digitali, che consentono la compravendita di beni e servizi senza aggiunta di tasse. Quelli di NEO, tuttavia, permettono agli sviluppatori di utilizzare molteplici linguaggi di programmazione, più semplici rispetto a quelli in uso con Ethereum, come Java e C#. Un'altra differenza fondamentale riguarda poi le transazioni, che con NEO sono molto più rapide e numerose (il sistema è in grado di supportare il doppio delle transazioni di Ethereum) e le commissioni per ognuna di esse, decisamente basse. La piattaforma NEO, infine, è centralizzata, cioé nelle mani dei suoi creatori, al contrario di Ethereum, per la quale le decisioni importanti richiedono il consenso degli utenti.

Come si comprano i NEO coin?

Per acquistare i NEO coin bisogna prima avere a disposizione un portafoglio virtuale in cui custodirli. Le soluzioni sono diverse: è possibile versare una somma di denaro sul sito ufficiale della criptovaluta, oppure scambiare bitcoin con NEO su una delle piattaforme preposte a tale genere di attività. La quantità di moneta a disposizione ogni giorno è limitata: di conseguenza è possibile che in un certo momento della giornata le transazioni vengano sospese e si debba attendere l'indomani per acquistare altri NEO.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium