/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 17 marzo 2019, 15:30

Nasce una nuova realtà nel Ponente: è "Riviera Food and Beverage"

Il team di aziende specializzate in alimenti e bevande presenterà il suo progetto negli open days di Loano del 19 e 20 marzo presso il Loano 2

Nasce una nuova realtà nel Ponente: è "Riviera Food and Beverage"

Si terranno il 19 e 20 marzo, presso il Loano 2, gli “Open Days” di una nuova realtà economica del Savonese, “Riviera Food and Beverage”. L’evento è a ingresso gratuito ma riservato agli operatori del settore della ristorazione, dell’accoglienza e dell’enogastronomia.

Che cos’è Riviera Food and Beverage? Si tratta di un progetto nato verso la fine del 2018 per radunare, sotto un obiettivo comune, diverse aziende del Ponente della nostra provincia specializzate nel settore degli alimenti e delle bevande. Ne fanno parte: Luciano Beffi, centro assistenza autorizzato Angelo Po; Enrico Bruna distribuzione bevande; Casanova Acque Minerali – Bevande in movimento; Frantoio da Olive Armando Garello; Gallo – pesce surgelato, carni fresche e alimentari in genere; Gibin distribuzione bevande; Giovannacci Caffè; Oliva2000; Maregel; Nuova Cofi Ingrosso frutta e verdura; Rossello Carta Pantagroup. Questi 11 marchi, tutti situati tra Andora e Finale Ligure, possono inoltre contare sulla collaborazione dell’Istituto Superiore Migliorini-Da Vinci di Finale, dell’Unione Regionale Cuochi Liguri e dell’Associazione Cuochi Savona.

L’allestimento degli open days loanesi è curato dal Premiato Studio Sorelle Bodoni di Finale Ligure. Ne parliamo con Monica Fresta, che esprime la sua soddisfazione verso l’intero progetto: “Sono aziende veramente vulcaniche e intraprendenti e per questo è un piacere lavorare con loro. Hanno deciso di fare fronte comune per dare una sempre maggiore soddisfazione al cliente in un mercato che negli anni diventa sempre più esigente e complesso. Per questo motivo gli open days saranno rivolti esclusivamente agli operatori del settore, non aperti al pubblico ma riservati a bar, ristoranti, alberghi, b&b, bagni marini con punti di ristoro, gastronomie, commercianti: in due giorni, martedì 19 e mercoledì 20, dalle 10 del mattino fino alle 19 i visitatori potranno trovare tutte le eccellenze di cui hanno bisogno, dalle farine ai lieviti, dalla frutta alla verdura, dalla carne al pesce, dai dolci ai gelati, dai vini alle bevande analcoliche”.

Prosegue Monica Fresta: “Saranno due giorni densi. Ci saranno laboratori istruttivi ma anche divertenti e molto scenografici, degustazioni, viaggi alla scoperta di birre artigianali e tanto altro. Il caffè point Giovannacci mostrerà le tecniche per fare caffè e cappuccino buoni e belli, il bartender finalese Marcello Pelucchi, vincitore di numerose competizioni internazionali, preparerà due cocktail ancora ‘segreti’ dedicati alla Liguria e non mancheranno momenti di relax con aperitivi a base di bollicine e musica. Ma il gran finale – svela in anteprima Fresta – sarà un’immensa Liguria fatta tutta di cibo e realizzata dalla Food Artist Silvia Grassini. Gli alimenti formeranno alcuni luoghi simbolo dei nostri borghi liguri, collegati tra loro da un trenino, anch’esso commestibile. Il tutto costituirà una vera e propria opera d’arte di oltre 3 metri di lunghezza. Ma siccome nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma (e deve poter essere trasformato!) niente di questa scultura sarà sprecato o buttato via, tutto sarà condiviso e mangiato. Anche questo rientra nei messaggi alla base di Riviera Food and Beverage: un team di aziende dinamico, attento all’ambiente, contrario agli sprechi, favorevole a ogni forma di valorizzazione intelligente”.

Chiunque desiderasse saperne di più sulla “mission” di queste aziende e sul programma completo degli Open Days può visitare il sito www.rivierafoodandbeverage.it

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium