/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 20 marzo 2019, 08:13

Rifiutano di pagare il biglietto e di scendere dal treno perchè "terrapiattisti", tra i denunciati anche un savonese

L'episodio è avvenuto ieri sull'Intercity Milano-Ventimiglia. 4 persone fermate senza biglietto avrebbero spiegato di essere ambasciatori terrapiattisti e, pertanto, di non dover pagare il biglietto.

Immagine tratta dalla pagina Facebook: "Associazione Terrapiattisti Italia"

Immagine tratta dalla pagina Facebook: "Associazione Terrapiattisti Italia"

Ritardo accumulato ieri per l’Intercity Milano-Ventimiglia rimasto fermo per oltre un’ora a Pavia a causa di 4 persone senza biglietto denunciate, poi, per interruzione di pubblico servizio.

L’episodio, però, è balzato alla cronaca per un fatto particolare, i tre, infatti, non avevano il biglietto per una precisa scelta.

“Siamo terrapiattisti, ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria” questa la giustificazione che avrebbero addotto per giustificare l’assenza del biglietto.

Il quotidiano “Repubblica” riprende la notizia con dovizia di particolari e specifica come, tra i 4 “ambasciatori” vi fosse anche un savonese.

Si tratterebbe in particolare di un 43enne di Verona, un 37enne di Messina, un 37enne di Savona e un 26enne di Ancona.

Naturalmente lo stupore dei controllori, decisamente impreparati a “fronteggiare” e ribattere a questa giustificazione.

Nulla è valso, ad ogni modo, i 4 non hanno sentito ragioni e anche ai carabinieri intervenuti per farli scendere dal treno hanno spiegato la stessa cosa rifiutando, non solo di fare il biglietto, non solo di scendere dal treno, ma anche di fornire le proprie generalità.

I 4 terrapiattisti sono stati, infine, denunciati per interruzione di pubblico servizio.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium