/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 maggio 2019, 09:56

Loano, la minoranza: "Impossibile concordare con la maggioranza le date dei consigli comunali"

Siccardi: "Evidentemente le nostre numerose interrogazioni creano fastidi e imbarazzi". Oliva: "Da cinque mesi stiamo aspettando di discutere i nostri argomenti in consiglio"

Loano, la minoranza: "Impossibile concordare con la maggioranza le date dei consigli comunali"

Non è la prima volta che i gruppi di minoranza loanesi lamentano le scelte della maggioranza di decidere in maniera autonoma le date dei consigli comunali, senza venire incontro agli impegni dei consiglieri di opposizione.

A rilanciare nuovamente il tema è Gianni Siccardi (PD/Da sempre per Loano), con una lettera al sindaco Luigi Pignocca e al presidente del consiglio comunale Gianluigi Bocchio inoltrata non solo a nome del suo gruppo ma anche dei colleghi della lista LoaNoi.

Nel testo della missiva si legge: "Desidero richiamare la Vostra attenzione sul fatto che, durante l'ultima conferenza dei Capi Gruppo del 29 aprile, si era comunemente convenuto che il prossimo Consiglio Comunale fosse convocato tra il 20 ed 26 maggio, per permettere anche alle minoranze di poter garantire in maniera organizzata la loro presenza.

Peraltro, in quella occasione si era altresì concordato di porre all'o.d.g., in maniera totalmente condivisa, un atto di totale solidarietà a Radio Radicale, la cui attività era fortemente messa in discussione da un decreto dell'attuale Governo.

Prendo atto che, anche in questa occasione, i nostri accordi sono stati disattesi e che un ordine del giorno di totale partecipazione non potrà, considerato che con il prossimo 21 maggio cesserà il servizio pubblico offerto da Radio Radicale, che tramutarsi in un atto di cordoglio ad esequie avvenute.

Francamente non faccio fatica a comprendere che le nostre numerose interrogazioni, la più datata è stata depositata nella prima decade di gennaio, possano creare fastidi ed imbarazzi per la complessità ed importanza dei problemi posti, ma non trovo nessuna giustificazione al fatto che problemi d'importanza nazionale vengano considerati alla stregua di un adempimento burocratico.

Confido, senza speranza, che queste mie righe possano accelerare la procedure di convocazione del Consiglio Comunale.

Ringrazio per l'attenzione e, con l'occasione, porgo i più cordiali saluti.

Gianni Siccardi a nome dei gruppi di minoranza Loanese".

Alle parole di Siccardi fanno eco quelle di Daniele Oliva (LoaNoi), che commenta deluso: "Per l’ennesima volta viene disatteso l’accordo di collaborare per scegliere una data utile condivisa del Consiglio Comunale.  Purtroppo dobbiamo constatare la poca democrazia nel venire incontro ai gruppi di minoranza.  È da 5 mesi che le minoranze attendono di discutere in consiglio comunale le numerose interrogazioni presentate. Ovviamente capiamo il loro disagio a trovare delle risposte esaustive sui tanti quesiti da noi presentati". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium