/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 19 luglio 2019, 13:15

Le "Quattro Stagioni" di Vivaldi ad Albisola Superiore

L'appuntamento si terrà lunedì 22 luglio alle ore 21 nella splendida cornice barocca della Chiesa di San Nicolò

Le "Quattro Stagioni" di Vivaldi ad Albisola Superiore

Lunedì 22 luglio, alle ore 21, nella splendida cornice barocca della Chiesa di San Nicolò in Albisola Superiore, quarto appuntamento con la rassegna “Albisola arte e musica”, organizzata dal Coro Polifonico Città di Albisola Superiore e dall'associazione Comami Musica.

Verranno eseguiti - per la prima volta nella loro interezza ad Albisola - i quattro concerti solistici per violino dell'opera “Il cimento dell'armonia e dell'inventione” di Antonio Vivaldi, universalmente noti come “Le Quattro Stagioni”, uno dei primi esempi di musica a programma.

Le immagini di Primavera, Estate, Autunno e Inverno vengono infatti con superba abilità evocate dalla musica e descritte, con vivace freschezza, dai quattro sonetti, di anonimo poeta o forse dello stesso Vivaldi, che accompagnano i concerti. Il pubblico si ritroverà così di volta in volta immerso tra il canto degli uccelli e le foglie fruscianti; sorpreso dall'improvviso temporale e poi dalla tempesta; rapito ora da un clima trasognato e sereno, ora dai ritmi martellanti della caccia; sferzato dal gelo del vento e dalla violenza della pioggia.

Il concerto del 22 luglio prossimo si ricollega idealmente al tripudio barocco che vide protagonista, il 16 dicembre dell'anno scorso, nei medesimi luoghi, proprio il famoso “prete rosso”, con l'esecuzione del Gloria in Re Maggiore rv 589 per soli coro e orchestra e del Mottetto “Vos Aurae per Montes” per soprano, archi e continuo rv 634. Ora come allora l'esecuzione è affidata alla Camerata Giovanile della Svizzera Italiana, diretta dal Maestro Giancarlo Monterosso. Il solista sarà il maestro Carlo Aonzo.

Il maestro Fiaschi introdurrà il concerto con una breve guida all'ascolto che renderà ancor più facile apprezzare la ricchezza immaginifica del concerto. Tra gli assidui spettatori sarà presente il maestro Tony Salem che, come oramai da gradita tradizione, farà dono di una sua preziosa opera agli ospiti.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium